spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 20 al 23 dicembre concerti, pranzo di Natale, mercatini, recite: tutto il programma

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA) – Questo fine settimana la parrocchia del Sacro Cuore a Tavarnuzze festeggia il Natale offrendo ai cittadini tantissime iniziative.

     

    Venerdì 20 dicembre alle 21.15 in chiesa ci sarà il Concerto del Coro Polifonico del Chianti, dirige il maestro Elena Superti e al pianoforte il maestro Pamela Burrini.

     

    Sabato 21 dicembre dalle 16 alle 18 all'interno del circolo Mcl L'Incontro, Andrea e Eleonora allestiranno un laboratorio natalizio e aiuteranno i bambini a costruire decori di Natale. Nell'attesa per i genitori sarà possibile gustare ottimi tè e dolci natalizi.

     

    Domenica 22 dicembre lle 13 il Gruppo Giovani organizza un pranzo di Natale in compagnia e divertimento. Il ricavato sarà destinato all’autofinanziamento per il viaggio del gruppo giovani in Tanzania al Villaggio della Speranza. Alle 15 estrazione premi della Lotteria della Speranza. E alle 16 i bambini e ragazzi del coro parrocchiale delizieranno tutti con un recital natalizio

     

    Infine, lunedì 23 dicembre alle 21.15 in chiesa ci sarà il Concerto della Filarmonica G. Verdi di Impruneta con la collaborazione del soprano Sofia Folli.

     

    In tutti i quattro giorni di eventi sarà organizzato un mercatino di oggetti per bambini all'interno del circolo Mcl L'Incontro.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...