spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Candidato sindaco 2018: accordo Calamandrei-Pistolesi? “Ticket” all’orizzonte

    Voci sempre più insistenti spingono a una ri-candidatura. E come vice il suo vecchio sfidante alle primarie

    IMPRUNETA – La foto che vedete sopra ritrae il sindaco di Impruneta Alessio Calamandrei che stringe la mano a Marco Pistolesi, nel "faccia a faccia" durante le primarie pre-elezioni amministrative 2013, che indicarono proprio in Calamandrei (alla faccia dei pronostici e di buona parte del partito, rimasto a dir poco sbigottito) il candidato sindaco.

     

    La pubblichiamo perché è un'immagine che a breve potrebbe… tornare di moda. Le elezioni amministrative del 2018 infatti iniziano a stagliarsi all'orizzonte. In pratica da metà 2017 saranno a portata di mano.

     

    E il Partito democratico di Impruneta, nel corso di una legislatura che possiamo oggettivamente definire molto complicata (sia a livello amministrativo che politico), ha iniziato a valutare tutte le carte a disposizione.

     

    Partendo da una premessa, che arriva diretta dal regolamento dello stesso partito: "Nel caso di primarie di partito – si legge – qualora il sindaco, il presidente di Provincia o di Regione uscenti, al termine del primo mandato, avanzino nuovamente la loro candidatura, possono essere presentate eventuali candidature alternative se ricevono il sostegno del trenta per cento dei componenti della assemblea del relativo livello territoriale, ovvero di un numero di sottoscrizioni pari almeno al quindici per cento degli iscritti nel relativo ambito territoriale".

     

    Insomma, se a livello di unione comunale del Pd (con la benedizione della segreteria metropolitana) c'è un accordo, e nessuno spinge per candidature alternative, allora non ci saranno primarie.

     

    E sembra proprio questa la strada che si sta percorrendo: il rimpasto di giunta di alcuni mesi fa avrebbe infatti "sanato" alcune ferite (molti infatti lo hanno sempre indicato come un rimpasto politico più che amministrativo). E adesso si passa… all'incasso.

     

    Che vedrebbe il sindaco Alessio Calamandrei ri-candidato a sindaco nel 2017. Con il suo ex sfidante alle primarie, Marco Pistolesi, già indicato come vice in una sorta di "ticket" all'americana. Fantapolitica? Vedremo… .

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...