spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il candidato sindaco Bianchi: “Impianti smantellati da Terna devono essere rimossi”

    Mentre si accendono gli ultimi, intensi bagliori della campagna elettorale per le elezioni politiche nazionali, il MoVimento 5 Stelle Impruneta approfondisce e porta in primo piano tematiche di carattere locale, destinate a formare anche l'"agenda" della campagna elettorale comunale che inizierà praticamente da martedì 26 febbraio.

     

    "Trasporti e ambiente – dice Francesco Bianchi (in foto), candidato sindaco del M5S di Impruneta – Sono questi i due temi che vorrei portare avanti con il gruppo e con una mobilitazione cittadina".

     

    "Parto dal secondo punto – spiega – con riferimento alla questione paesaggio con il problema tralicci Enel. Vorrei rimobilitare i comitati per la lotta ai tralicci e far tenere alta la guardia al Comune (parliamo dell'accordo con Enel per la creazione di nuove linee e rimozione delle vecchie, sancito da maggioranza e opposizione). Il motivo del mio allarme è che Terna (Enel) ha costruito già nuove linee interrate e fuori terra ma le linee e i tralicci obsolei, non attive e/o senza fili, vengono lasciate sul territorio, come scheletri sul terreno".
     

    "Esiste di fatto un accordo con gli enti (Comune e Regione) – ricorda – che a data di attivazione delle nuove linee, entro tre anni dal completamento e attivazione, devono essere rimossi i vecchi tralicci e fili, ripristinando le aree interessate. Nelle colline intorno alla centrale di Tavarnuzze, a giro d'orizzonte si conta una distesa di tralicci che sono un "biglietto da visita" per Firenze e Impruneta, e per chi accede al Chianti, davvero poco piacevole: già diverse linee e tralicci, sono inattive e alcune addirittura senza fili (a testimonianza della sicura non attività)".
     

    "Pericolosamente – tiene ad evidenziare – non è sancita una data di inizio in uso/funzione delle nuove linee, così che i tempi per smantellare il vecchio slittano, peggiorando, con la duplice vecchie/ nuove installazioni, il paesaggio decantato da pittori e poeti".

     

    Poi passa al tema del collegamento fra Impruneta e Firenze: "Abbiamo chiesto con una mail un colloquio con Marco Pistolesi – rilancia Bianchi – attuale assessore ai trasporti e anche uno dei candidati sindaco Pd. Ma… nessuna risposta".

     

    "Vorremo organizzare – conclude – una raccolta firme per chiedere implementazioni linee e potenziamento delle attuali ma senza uno storico (che ci potrebbe fornire appunto l'assessore) siamo fermi o quasi. Che non legga le mail il candidato del futuro sviluppo del paese?".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...