spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Transizione ecologica: “Impruneta Rip@rti chiede e ottiene il supporto della Regione Toscana”

    Prosegue il tour delle frazioni della lista che sostiene il candidato sindaco Riccardo Lazzerini. A Bagnolo incontro sul tema della transizione ecologica con l'assessore regionale Monia Monni

    IMPRUNETA – Si è svolto giovedì 4 maggio sera presso il Circolo Arci di Bagnolo il dibattito pubblico dal titolo “Le sfide della transizione ecologica“, al quale è intervenuto il candidato sindaco per la lista Impruneta Rip@rti Riccardo Lazzerini e l’assessora regionale all’ambiente Monia Monni.

    “Un tema molto sentito dalla cittadinanza – dicono dalla lista Impruneta Rip@rti – che, nel corso del dibattito, ha proposto argomentazioni e domande sensibili legate al sistema di smaltimento rifiuti, piuttosto che interventi legati alle casse di espansione e la ricarica artificiale delle falde”.

    Il candidato sindaco Lazzerini ha posto l’attenzione “sul tema legato all’attuazione del piano operativo e strutturale legato all’installazione di impianti solari e fotovoltaici, oggi rientranti tra quegli interventi non subordinati all’acquisizione di permessi o autorizzazioni, ma che potrebbero essere ostacolati da leggi regionali o vincoli paesaggistici”.

    “Questo è uno dei tempi principali sul quale non solo la nostra regione ma l’intero nostro Paese sta interloquendo – dichiara Monia Monni – Quando si parla di transizione ecologica, le connessioni diventano assolutamente fondamentali, lavorare in modo interistituzionale connettendoci anche e soprattutto ad i cittadini aiuta, senza di loro sarebbe una sconfitta”.

    “Perché il tema non è solo fare una transizione – riprende – ma fare anche in modo che sia giusta, che non lasci nessuno indietro e che guardi alle implicazioni sociali che ne derivano”.

    “Come assessorato regionale ci mettiamo a disposizione per scrivere a quattro mani, con la futura giunta comunale, il piano operativo in materia, alfine di poter dotare il Comune di Impruneta ed i cittadini, di uno strumento utile anche ad i fini urbanistici” conclude Monni.

    “Siamo una lista – queste le parole di Lazzerini – che chiede aiuto alle istituzioni. La nostra è infatti una visione prospettica del comune di Impruneta, che oggi è obbligato ad uscire dell’isolamento per potersi risollevare e può farlo solo creando rapporti sani, diretti e duratori con Città Metropolitana e con Regione Toscana”.

    In chiusura di dibattito, Lazzerini ha inoltre avanzato la proposta per la realizzazione della prima isola ecologica del Chianti Fiorentino, in località Sibille, una stazione di raccolta al servizio anche dei comuni limitrofi come Greve in Chianti e San Casciano.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...