spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Attacco di Vannicelli Casoni (Obbiettivo Comune): “Nel Pd regna molta… confusione”

    IMPRUNETA – Non accenna a placarsi la polemica attorno alla discussione in consiglio comunale sui rifiuti.

     

    Dopo le stoccate nei giorni scorsi de Il Coraggio di Cambiare (clicca qui per leggere l'articolo), la replica del sindaco Alessio Calamandrei (clicca qui per leggere l'articolo), ecco che arriva la secca presa di posizione di Piero Vannicelli Casoni, capogruppo di Obbiettivo Comune.

     

    "Nella seduta del 28 novembre – dice Vannicelli Casoni – presentato un emendamento soppressivo ad un punto della mozione del Pd di rendersi disponibili a localizzare un impianto di compostaggio nel territorio di Impruneta".

     

    "La riteniamo – prosegue – una vera e propria forzatura presa. Fra l'altro senza un'adeguata consultazione dei cittadini, considerate le ricadute negative dell'impianto in termini di maleodoranze e le enormi difficoltà a reperire un sito adatto allo scopo".

     

    Un emendamento soppressivo che, sottolinea soddisfatto Vannicelli Casoni, "è stato approvato all'unanimità dal consiglio comunale, con mio grande sollievo".

     

    "Purtroppo per i cittadini – lamenta – non sono stati approvati altri emendamenti migliorativi tendenti a modificare ulteriormente la mozione del Pd, in modo da non risultare in contrasto con il piano provinciale dei rifiuti e la recente proposta della giunta regionale Toscana che ha stabilito, per il periodo 2013/2020, il rapporto numerico 70/20/10 fra le percentuali di raccolta differenziata, recupero energetico e conferimento in discarica".

     

    "Le scelte della mozione Pd – avvisa – di arrivare a rifiuti indifferenziati zero nel 2020 ed aumentare oltre misura gli obbiettivi di raccolta differenziata, previsti dalla Regione Toscana allargando il porta a porta a tutte le abitazioni del comune (e non limitandosi ai due centri maggiori), graverà pesantemente sulla tariffa per i rifiuti, contraddicendo anche le decisioni prese dal Pd a livello provinciale e regionale".

     

    "Tale decisione – conclude il capogruppo di Obbiettivo Comune – che attua uno specifico punto del programma del sindaco Calamandrei è stata presa, dal consiglio comunale, a pochi mesi dallo svolgimento delle loro primarie per scegliere il candidato sindaco, dalle quali, fu escluso Lazzerini, accusato dal Pd di Impruneta di avere votato, nel suo ruolo di consigliere provinciale, contro il suddetto piano provinciale dei rifiuti. Ciò dimostra l'enorme confusione che esiste all'interno di questo partito".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...