spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vertenza Baldi e Flap, azienda assicura pagamento stipendi arretrati e quattordicesima. Sospeso lo sciopero

    “Ha vinto il lavoro e la tenacia, hanno vinto la determinazione dei lavoratori e delle lavoratrici. Adesso affrontiamo la situazione di crisi aziendale"

    IMPRUNETA – “Nel pomeriggio, dopo giorni di sciopero e di mobilitazione, la proprietà si è impegnata a garantire sin da subito il pagamento ai lavoratori e alle lavoratrici di entrambe le società degli stipendi arretrati e della quattordicesima mensilità”.

    La notizia viene data da Antonio Puoti (Fiom Cgil) e Chiara Liberati (Ficlams Cgil): ed è davvero una buona notizia.

    “Per questi motivi – spiegano – gli scioperi e altre forme di mobilitazione sono, per il momento, sospesi”.

    “Ha vinto il lavoro e la tenacia, hanno vinto la determinazione dei lavoratori e delle lavoratrici” dichiarano Fiom e Filcams Firenze.

    “Questo primo importante risultato – aggiungono – ci permette di affrontare la situazione di crisi aziendale, che comunque pare prospettarsi, sapendo di aver garantito a tutti i dipendenti una significativa tranquillità economica”.

    “Continueremo – concludono – a monitorare la situazione per garantire al meglio i diritti di tutti i lavoratori e le lavoratrici”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...