spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta: “Loggiati del Pellegrino neanche aperti, ma davanzali in pietra già macchiati”

    "Macchie di vino, bicchieri vuoti ed immondizia varia, lasciati da affezionati cittadini liberi di fare... quello che più gli piace. Senza vedere mai un vigile"

    Durante i lavori di restauro dei Loggiati del Pellegrino il commento della maggior parte dei passanti era: ”Mah, speriamo che duri, io la vedo dura!”.

    Ebbene, mai commento fu più azzeccato!

    Infatti sono passati solo poche mesi dalla ultimazione dei lavori di restauro che già si vedono i primi segni di “affetto” sui davanzali in pietra dei finestroni.

    Macchie di vino, bicchieri vuoti ed immondizia varia, lasciati da affezionati cittadini liberi di fare… quello che più gli piace.

    Mentre le vetrate sono “adornate” da segni polverosi di pallonate che i giovani imprunetini si dilettano a “sparare” sempre più in alto. Quotidianamente.

    E pensare che sarebbe sufficiente che un vigile urbano si facesse vedere ogni tanto in piazza per obbligare quei “bravi giovani cittadini incivili” a manifestare in altro luogo più consono la loro esuberanza.

    Ma da una amministrazione comunale che, non solo tollera, ma che incoraggia, che nella piazza principale del capoluogo qualche malcapitato passante rischi di prendersi una pallonata in faccia, ci si può aspettare solo azioni come quella di mettere la facciata della millenaria Basilica al buio più totale.

    Ma questa è un’altra storia!

    Maria Teresa Lombardini, coordinatrice Fratelli d’Italia a Impruneta

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...