spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Noi, prigionieri delle feste al Poggione”

    Anche stanotte siamo stati svegliati dalla musica altissima che proveniva dalla festa al Poggione.

     

    Nonostante le finestre chiuse la musica si sentiva forte fino alle tre e mezzo. Una parte del paese d'estate è prigioniera delle feste che si tengono ininterrottamente da giugno a settembre al poggione e anche di quelle d'inverno.

     

    Naturalmente capiamo che esistono momenti di aggregazione per giovani ma nessuna tutela è prevista per i bambini piccoli e gli anziani?

     

    È possibile che queste autorizzazioni per manifestazioni pubbliche non abbiamo vincoli di orario e di volume? E se ci sono chi è  che controlla che vengono rispettati?

     

    L'amministrazione comunale dovrebbe individuare un'alternativa che non abbia problemi così importanti di acustica.

     

    Abbiamo  nel passato scritto mail all'amministrazione sul nostro disagio ma non abbiamo ricevuto nemmeno risposta.

    di Barbara

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...