spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 21 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Pronto a contribuire per far conoscere le attività commerciali di via Roma a Tavarnelle”

    "Vorrei che la narrazione dei protagonisti e delle attività mettesse in evidenza alcuni principi che mi stanno a cuore e per cui i negozianti sono necessari"

    Egregio direttore, notai la lettera con cui lei diede spazio alla opinione del signor Guarducci per dei suoi sicuramente validi motivi (la leggete qui, n.d.r.).

    Nel rispetto delle opinioni del signor Guarducci, mi permetto porle la seguente analisi che dovrebbe essere di sua convenienza.

    Gli operatori economici di via Roma, a Tavarnelle, potrebbero avere interesse a collaborare con il Gazzettino per far conoscere le loro attività, in particolare quelli che, a causa di una vicenda che lei conosce di sicuro o che il sindaco le vorrà raccontare, hanno dovuto liberare il suolo a loro concesso che tanto fece lamentare il signor Guarducci.

    Sarei onorato di partecipare alle spese per le vostre spettanze se la narrazione dei protagonisti e delle attività mettesse in evidenza alcuni principi che mi stanno a cuore e per cui i negozianti sono necessari.

     – la gente è povera di relazioni e necessita di  un conforto di poche o tante parole

     – la gente ha paura delle strade vuote, e le auto e le motorette cacofoniche non contano

     – la gente ama le risate, danno speranza

     – la gente ama i conflitti spiccioli, di strada, le chiacchiere , le ciane sui personaggi del teatro sotto casa

     – la gente ama sbirciare dalle finestre

     – la gente ama sapere che la strada ha molti occhi

     – la gente ama invidiare il successo altrui

     – la gente ama compatire la difficoltà altrui

     – la gente aiuta

     – la gente condanna

     – la gente ama sapere che la loro strada ha molti e mirabili mestieri

    Ogni bandone che si apre è conferma di vita e risveglia l’impegno collettivo, ogni bandone che si chiude in orario è una campanella di fine lezione: abbiamo fatto il “nostro” dovere.

    Raffaele Tarchiani

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...