spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Settembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tavarnelle: “Il Comune recupera il suolo concesso ai commercianti con le multe ai residenti?”

    "In via Roma spazi ridotti. E piazza Cresti è diventata uno spazio troppo piccolo per rispondere alle esigenze di tutti, anche perché i due terzi della stessa sono a pagamento"

    Spettabile redazione.

    Con l’inizio dell’estate a Tavarnelle  lungo via Roma zona Fondaccio, il Comune ha “concesso” ai  commercianti e ai ristoratori alcuni spazi dove sono stati installati dei gazebi e altri recinti, con cui poter aumentare la capienza ricettiva. 

    Sono stati per questo soppressi alcuni posti auto in una zona dove proprio a causa dei numerosi esercizi, sostare con l’auto risulta particolarmente difficile.

    Il disagio maggiore lo stanno vivendo i residenti, specialmente i più anziani, non tanto per parcheggiare la propria auto nei pressi della propria abitazione, ma soprattutto perché talvolta è impossibile persino fermarsi brevemente, per scaricare una spesa o altro.

    La piazza Cresti è diventata uno spazio troppo piccolo per rispondere alle esigenze di tutti, anche in virtù del fatto che i due terzi della stessa sono a pagamento.

    A parte il posteggio dello stadio a qualche centinaio di metri, nella zona non esistono posteggi disponibili dove lasciare l’auto.

    Per ovviare momentaneamente a questo disagio  è stato proposto al Comune di dotare i residenti di Tavarnelle di un pass per posteggiare liberamente anche nelle strisce blu.

    Si tratterebbe di un espediente temporaneo, adottato in alcune città e comuni vicini,  ma che aiuterebbe non poco gli abitanti della zona.

    Per tutta risposta invece per tre sabati consecutivi  gli ausiliari del traffico hanno fatto multe a raffica in piazza Cresti a coloro che non avevano il contrassegno del posteggio.

    Ovviamente i più colpiti sono stati i residenti del Fondaccio. Oltre al danno la beffa.

    A questo punto sorge un dubbio, forse il Comune intende recuperare il mancato incasso del suolo pubblico con le multe in piazza Cresti?

    Claudio Guarducci 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...