spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 26 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rivoluzione centro storico Impruneta, dibattito rovente. Altra lettera: “Azione di encomiabile coraggio”

    "Restituita al centro di Impruneta la sua vocazione culturale. Io suggerisco un ulteriore impulso, con la pedonalizzazione di via Paolieri e via Cavalleggeri"

    Gentile Direttore,

    Prendo come spunto per le mie considerazioni una celebre frase di William Shakespeare: “I nostri dubbi sono dei traditori che ci fanno spesso perdere quei beni che pur potremmo ottenere, soltanto perché non abbiamo il coraggio di tentare”.

    Con questa mia desidero sottolineare l’encomiabile coraggio dimostrato dall’amministrazione Lazzerini nel mettere lo stesso (il coraggio) al centro delle proprie azioni.

    Attraverso una visione senza pregiudizi e la superazione delle paure, l’amministrazione ha agito con determinazione, restituendo al centro storico di Impruneta la sua autentica vocazione: un patrimonio culturale da vivere con rispetto e nel rispetto.

    Tuttavia, credo che sia possibile dare ulteriore impulso a questa azione, consentendo a Impruneta di ritrovare quel valore forse smarrito nel corso degli anni.

    Per questo, io suggerisco la pedonalizzazione non solo di piazza Buondelmonti, ma anche di via Paolieri e dei Cavalleggeri e la creazione di spazi pedonali che consentirebbero ai residenti e ai visitatori di godere delle strade libere dal traffico, di respirare aria pulita e di apprezzare una piacevole passeggiata mentre si ammirano le vetrine dei negozi.

    Le aree pedonali (ed è dimostrato) possono svolgere un ruolo significativo nella rigenerazione urbana, trasformando quartieri e zone in declino in spazi vitali e accoglienti.

    La riqualificazione delle strade in zone pedonali può stimolare gli investimenti immobiliari, favorire la riapertura di attività commerciali, generare occupazione e migliorare l’immagine complessiva dell’area.

    La saluto con una frase di uno scrittore contemporaneo che ammiro molto, Fabrizio Caramagna: “C’è sempre un’altra scelta, un’altra possibilità, un altro destino, ma serve coraggio”.

    Nicco

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...