spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “San Polo, rapporto difficile con le istituzioni. Tante problematiche nella frazioni: ecco la prima…”

    "Il grave stato di degrado della strada provinciale nel tratto finale del centro abitato del paese, in direzione Figline"

    La frazione di San Polo in Chianti sta vivendo da tempo un periodo di difficoltà nel rapporto con le istituzioni.

    La cittadinanza, che pur ha dato segni di vitalità e di ripresa dopo la crisi pandemica, si sente emarginata dalle scelte dell’amministrazione comunale, complice anche la mancanza di una significativa rappresentanza in consiglio comunale, fatto che purtroppo dura da molti anni. 

    Per cercare di superare  questa condizione di  marginalità, si è aperto un dialogo spontaneo tra cittadini, associazioni, imprenditori e volontariato, allo scopo di segnalare alle amministrazioni e all’opinione pubblica i disservizi e le problematiche riguardanti la comunità di San Polo in Chianti.

    L’obbiettivo di tale  dialogo non è la disputa politica o partitica ma più semplicemente  l’assolvere a un dovere civico in favore della cittadinanza là dove il perdurare di tali disservizi crea  disagi e difficoltà alle famiglie, ai commercianti e alle imprese che da tempo non trovano nelle istituzioni risposte adeguate ai tempi di crisi che stiamo vivendo.

    Di seguito segnaliamo perciò una prima questione che più volte ha suscitato le proteste della cittadinanza: il grave stato di degrado della strada provinciale nel tratto finale del centro abitato del paese, in direzione Figline.

    Tale condizione dura da anni e mentre altre parti del manto sono state ripristinate, quel tratto, ulteriormente deteriorato da continue e mai risolutive riparazioni all’acquedotto, continua a  creare disagi di vario tipo agli abitanti.

    Prima di tutto la formazione continua di pozzanghere fa si che ogni auto che passa provoca schizzi di acqua sporca che investono sia i passanti sia le facciate varie volte ripristinate.

    Anche il rumore che l’asfalto dissestato produce al passaggio di auto, camion furgoni  è un elemento di  disturbo quando le finestre sono aperte. 

    Poiché in nessuna frazione attraversata da  una strada provinciale abbiamo visto un tale degrado perdurare per anni, invitiamo l’amministrazione comunale e l’area metropolitana a sollecitare chi deve intervenire. Grazie per l’attenzione.

    Tiziano Allodoli

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...