spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Selvole (Radda in Chianti): il suono della cornamusa a ricordo di Mario Gagliardi”

    "Nel luogo dove venne ucciso (e poi costruito un cippo a ricordo) il giovane abitante di Selvole, da truppe tedesche mai identificate penalmente e storicamente"

    Il malinconico e commovente suono della cornamusa che si innalza nella campagna del Chianti insieme al frastuono delle cicale, nel luogo dove venne ucciso (e poi costruito un cippo a ricordo) il giovane abitante di Selvole, Mario Gagliardi, da truppe tedesche mai identificate penalmente e storicamente.

    Il giovane Mario (era nato il 20 settembre 1925) venne convinto da Emilio Pozzi di portare qualcosa da mangiare ai Partigiani che erano nella zona.

    Nel luogo dell’appuntamento invece dei Partigiani, trovarono i tedeschi, furiosi per essere stati attaccati poco prima.

    Lo presero, lo caricarono su un camion e gli fecero fare il giro di Radda, mentre veniva seviziato con le baionette.

    Riportato nel luogo della cattura, venne fucilato il 15 giugno del 1944 (Selvole, un villaggio nel Chianti di Don Romano Macucci) nel luogo dove un picchetto d’onore di “Tommy” (soldati inglesi) del gruppo storico “Linea Gotica Pistoiese”, gli ha reso omaggio al suono toccante di Pipes & Drum.

    Andrea Pagliantini

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...