spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 4 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Nuova piazza a Tavarnuzze: caro sindaco…”

    Buonasera, in merito all'inaugurazione della piazza di Tavarnuzze, vi invio qui sotto il contenuto di un post del signor sindaco del Comune di Impruneta al quale vorrei dare cortese riscontro con la lettera che lo segue. Grazie e cordiali saluti.

     

    L'INTERVENTO DEL SINDACO DI IMPRUNETA ALESSIO CALAMANDREI

    Poiché a quanto pare son bastati due giorni di festa per far ristoppiare la polemica, farò alcune precisazioni anche in base ad alcune richieste, e bufale, e poi non entrerò MAI PIU’ nel merito.

     

    Dove verranno messi i giochini verranno piantati 3 alberi che ovviamente all’inizio faranno poca ombra. I giochini sono in ritardo poiché come qualcuno ben sa, rientrano nell’avanzo, e lo sapevamo da tempo che i giochini ci sarebbero stati e l’impegno della Giunta era di trovare comunque i soldi nel caso di un avanzo non sufficiente. L’ordinazione si è potuto fare solo a seguito degli stati di avanzamento, e quindi arriveranno a fine maggio inizio giugno.

     

    Permettetemi però, e qui purtroppo devo fare politica, che chi adesso dice che la piazza non piace perché preferisce “le piazza ariosa con alberi e siepi” mi verrebbe da chiedere se ha visto la piazza.

     

    Sinceramente quel “i parcheggi nei pressi il tutto in una zona dove favorito e' il pedone” quando questa amministrazione ha lottato contro mozioni, interrogazioni e quant’altro, poiché un movimento politico ha voluto chiudere il parcheggio provvisorio sulla Greve (tutti sappiamo che ci andrà il Parco Pali), addivenendo ad alluvioni (che fra l’altro già ci è stata con conseguenze praticamente nulle), catastrofi e quant’altro, andarlo a chiudere a seguito dell’inaugurazione della piazza, (concordato con autorità idrica, nonostante le forti pressioni di chiusura immediata già da tempo) e neanche 24 ore dopo leggere quel rigo, mi fa pensare che certe proposte uscite da quel movimento politico, più che dalla testa siano uscite dall’altezza della cintola.

     

    Il birillo vuoto: sempre qualcuno (i soliti del movimento politico di cui sopra e poi sotto), si dovrebbero ricordare bene che il birillo doveva essere consegnato (da bando) “a grezzo”. Questa amministrazione si è impegnata affinchè, anche a vantaggio del gestore, fosse consegnato con almeno alcune opere aggiuntive. E’ andata a finire che il birillo è stato consegnato completamente finito e dotato di tutti gli impianti necessari (scusate se è poco).

     

    Sulla data dell’inaugurazione; è stata scelta mesi fa, e non certo come qualcuno dello stesso movimento politico dice, “perché la gente poi andava al mare”, ma nella consapevolezza che mancando l’ombra andare troppo in estate era sicuramente sconveniente per qualsiasi tipo di manifestazione. Non solo, il coinvolgimento della scuola il prossimo fine settimana, delle attività sportive già effettuate il fine settimana passato e del prossimo, già caldo ma con un clima accettabile, ha fatto riversare in piazza centinaia e centinaia di persone. Qualcuno dirà che è stata strumentale, ognuno la pensi come vuole, LA PIAZZA ADESSO C’E’.

     

    Potrei anche far presente il “presunto scandalo” urlato dallo stesso movimento politico, che vide a suo tempo la massicciata sotto strada fatta con le tegole rotte del birillo (fra l’altro perfettamente consono), ma non lo farò.

     

    E’ stata un inaugurazione dove tutti sapevano che alcune opere erano e sono da finire nonostante gli sforzi degli operai della ditta che certamente non si sono mai risparmiati. Queste opere non rimarranno certo incompiute, prova ne è che già da ieri mattina gli operai sono di nuovo al lavoro.

     

    INTERVENTO DI RICCARDO TOTI (M5S Impruneta, membro dell'Osservatorio Permanente sui lavori di riqualificazione della Piazza di Tavarnuzze)

    A proposito  di bufale,  mi sembra doveroso ricordarLe  alcuni fatti…eventi  realmente accaduti.

     

    1) Area Giochi

    E’ proprio grazie alle insistenze di quel Movimento politico se i giochi per bambini ci saranno.
    Le ricordo, infatti, che nel luglio 2014 ha firmato, assieme alla Sua Giunta, la Delibera n° 76 nella quale, tutte quelle opere necessarie alla realizzazione dell’area giochi, venivano qualificate come “opzionali e non strettamente necessarie alla funzionalità dell’opera”.

     

    E’ risultato, poi,  evidente, anche fra le Vostre fila, la volontà di dare il giusto corso alle richieste di quel fantomatico movimento politico. Ecco, dunque, che i giochi ci saranno.

     

    2) Parcheggio provvisorio

    Le ricordo le motivazioni, quali, ad esempio, la pubblica sicurezza e la mancanza di autorizzazioni per realizzare l’opera.

     

    In tema di sicurezza, il 21 ottobre 2013, l’area in questione fu completamente sommersa dall’esondazione del fiume Greve e, fortunatamente, solo alcuni veicoli rimasero alluvionati. L’evento si sarebbe potuto ri-verificarsi.

     

    In tema di autorizzazioni, Le consiglio, di fare attenta lettura delle prescrizioni e dei divieti legislativi di cui agli articoli 96, 97 e 98 del R.D. 523 del 25 luglio 1904 e dei divieti posti a tutela dei corsi d’acqua previsti dalla L.R.T.  n. 21 del 21 maggio 2012.

     

    Ancora quel movimento politico che avrebbero voluto chiuderlo.

     

    3) Birillo

    Sinceramente e personalmente sono davvero soddisfatto che il Birillo sia stato consegnato completamente finito e dotato di tutti gli impianti necessari, era la scelta più logica.

     

    Tali migliorie si sono potute adoperare per mezzo di altre che, invece, non sono state più fatte, quali ad esempio, la nuova piantumazione delle alberature che delimitano il perimetro della nuova Piazza.

     

    4) Data inaugurazione

    Qualcuno dello stesso movimento politico dice che i lavori sono stati consegnati in ritardo, tra l’altro, non si sono ancora, di fatto, conclusi.

     

    Se non ci avesse fatto caso, sempre in quella delibera che Lei e la Sua Giunta ha firmato (n° 76 del 08.07.2014) risulta contrattualizzata la nuova data di ultimazione dei Lavori, ovvero il 25.02.2015.

     

    5) Massicciata stradale

    Su questo argomento trova qualcuno di quel movimento politico che è perfettamente in accordo con Lei, non ne parli. Prima di farlo si legga, almeno una volta, il Capitolato Speciale di Appalto e gli atti tecnici ed economici contrattuali.

     

    Le è, comunque, sfuggita una considerazione in merito a ciò che è consono o meno da utilizzare per le massicciate stradali. Farò finta di non aver letto ed eviterò di commentare, restituendoLe il favore.

     

    Stia sereno, qualcuno di quegli antipatici appartenenti a quel movimento politico è davvero contento di “riprendere possesso” di Piazza Don Giovanni Chellini.

    di Riccardo Toti (M5S Impruneta)

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: redazione@gazzettinodelchianti.it

    Leggi anche...