spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Radda in Chianti, scontro auto-moto: 49enne in codice rosso all’ospedale delle Scotte

    Un altro motociclista protagonista di un incidente stradale ieri pomeriggio sulle strade raddesi, in quel caso per lo scontro con un animale selvatico

    RADDA IN CHIANTI – Intervento del 118 dell’Asl Toscana sud est per un incidente stradale fra una moto e un’auto alle 10.27 di oggi, mercoledì 4 agosto.

    Siamo nel comune di Radda in Chianti, lungo la strada provinciale 2 bis.

    Qui un uomo di 49 anni è stato trasportato in codice 3 (rosso) al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria alle Scotte.

    Sul posto l’automedica del 118, la Misericordia di Gaiole in Chianti, Pegaso 3. Sono intervenuti anche i carabinieri e i vigili del fuoco.

    Sempre sulle strade raddesi, ieri sera, altro incidente stradale.

    Stavolta l’intervento del 118 dell’Asl Toscana sud est è avvenuto alle 18.40 sulla strada regionale 429, località La Croce-Radda in Chianti.

    In questo caso l’incidente ha riguardato sempre una persona a bordo di moto ma, stavolto, contro un animale selvatico.

    L’uomo, di 45 anni, è stato trasportato in codice 1 (verde) al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria alle Scotte.

    Sul posto l’automedica del 118, la Misericordia di Radda in Chianti, i carabinieri.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...