spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Radda nel bicchiere 2022: “Bilancio più che positivo nonostante il meteo”

    La Pro Loco ringrazia chi ha collaborato alla riuscita della festa e dà appuntamento al prossimo anno

    RADDA IN CHIANTI – Bilancio molto positivo per l’edizione 2022 di Radda nel Bicchiere, nonostante i due anni di stop e le condizioni meteo un po’ avverse”.

    Lo dice la Pro Loco di Radda in Chianti, che aggiunge: “La manifestazione tenutasi lo scorso weekend (sabato 28 e domanica 29 maggio) ha sfiorato i numeri record delle edizioni passate con la partecipazione di tantissimi appassionati locali”.

    “Ma anche di molti turisti – viene specificato – italiani e stranieri, che hanno sfidato le previsioni del tempo per godersi la degustazioni dei migliori vini del territorio, guidate dai produttori stessi”.

    “Presenti anche tanti affezionati a Radda nel Bicchiere – aggiunge ancora la Pro Loco – che hanno dichiarato di non vedere l’ora di tornare a brindare nel borgo chiantigiano, con grande soddisfazione degli organizzatori”.

    La Pro Loco di Radda in Chianti, ideatrice e macchina organizzatrice dell’evento, ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla riuscita della festa (Consorzio Chianti Classico, Comune di Radda in Chianti, Associazione Raddattiva, Racchetta, Misericordia, Pro Loco delle Terre di Siena e Vignaioli di Radda), e dà appuntamento al prossimo anno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...