spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    24 “Finestre dell’Avvento” al Bargino: scopriamole fra davanzali, cancelli e persiane…

    “A Giro per il Bargino": idea che nasce all'asilo nido del paese, fatta propria anche dai genitori dei bambini e dai residenti nella frazione

    BARGINO (SAN CASCIANO) – Lungo l’abitato della frazione sancascianese del Bargino, esattamente in parte sulla via Cassia per Siena e via Martiri di Bologna sono apparse 24 scatole, delle “finesgtre” alle persiane, sui davanzali ai cancelli.

    Ma cosa mai saranno? La spiegazione arriva da “La casa di Marzapane”, dove Sonia gestisce dal 2004 l’asilo nido.

    E che quest’anno ha avuto un’idea che è stata accolta dai collaboratori, dai genitori dei piccoli che frequentano il nido, coinvolgerendo anche i residenti.

    Ed ecco quindi l’iniziativa del calendario dell’Avvento… “A Giro per il Bargino”.

    Idea che è nata dal desiderio di condividere con i più piccoli la magia del Natale, l’energia della sorpresa, della scoperta attendendo un nuovo giorno.

    Ed ecco che per tutti i giorni dell’Avvento sono state collocate alle finestre e ai cancelli delle abitazioni queste scatole a forma di finestra, realizzate con materiale di riciclo da parte dei genitori (ma anche da chi ha voluto dare una mano): solo al momento dell’apertura si potrà scoprire la sorpresa di ciò che contengono.

    “Una sorta di calendario “in cammino” – dice Sonia – che può essere visto da tutti in ogni momento della giornata, seguendo una mappa esposta per guidare il cammino con l’obbiettivo di cercare e scoprire, scambiare un sorriso o un saluto con chi incontriamo lungo il percorso”.

    “I bambini trasmettono lo stupore, la meraviglia e la gioia – riprende – possono dare a noi adulti una spinta emozionale, un sorriso in più. E un ricordo lontano di noi bambini. Al Bargino ci sono tanti bambini che frequentano le scuole dell’infanzia e del nido e il concetto è: il bambino di chi è, del genitore? Sì vero. Ma anche della scuola? È vero”.

    “Ma fa parte anche di una comunità – riprende Sonia – e portando fuori questi bambini si nota che le persone anziane, quelle del posto, li salutano con gioia quando s’incontrano. Ed ecco che con questa iniziativa gran parte della comunità si è resa partecipe, ognuno dando una mano”.

    “Tra questi – tiene a dire Sonia – un ringraziamento va all’esercizio commerciale “Quelli del Bar Gino”, al circolo “Il Versò” che ha messo a disposizione i suoi spazi per eseguire i lavori; un grazie anche alla scuola dell’infanzia del Bargino dove le insegnanti, insieme ai “loro” e “nostri” bambini, ci ritroveremo al parco giochi la mattina di giovedì 22 dicembre”.

    “Mentre nel pomeriggio di venerdì 24 dicembre – anticipa – dopo le ore 17, saremo ancora nel parco giochi in via Martiri di Bologna, con la slitta carica di folletti canterini, e tanta allegria; sarà aperta l’ultima finestra dell’Avvento augurando a tutti un Buon Natale. Le prime sono state già aperte con entusiasmo e gioia”.

    Naturalmente tutta la popolazione è invitata “A Giro per il Bargino”: un modo per socializzare e stare insieme condividendo il Natale. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...