spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    91enne cade in piazza Pierozzi a San Casciano: trasportato con il Pegaso all’ospedale di Careggi

    Ha sbattuto violentemente la testa a terra, da qui una importante fuoriuscita di sangue. L'elisoccorso è atterrato al Parco del Poggione

    SAN CASCIANO – Mattinata critica quella di oggi, martedì 16 maggio, nel centro storico di San Casciano.

    Dove un uomo, 91 anni, mentre stava camminando nel cuore del paese, fra piazza Pierozzi e via Morrocchesi, è caduto a terra.

    Forse per un malore, anche se non è dato saperlo con certezza. Il risultato, purtroppo, è che nella caduta ha battuto la testa.

    Da qui una importante fuoriuscita di sangue, acuita anche dal fatto che l’uomo, per motivi di salute pregressi, assuma un farmaco per rendere più fluido il flusso ematico.

    Il 91enne è stato soccorso dai volontari e dall’infermiere specializzato a bordo dei mezzi della Misericordia di San Casciano, distante poche centinaia di metri.

    Una volta che è stato possibile, è stato adagiato sull’ambulanza che ha provveduto a trasportarlo al vicino Parco “Dante Tacci”, del Poggione.

    Il mezzo di soccorso è arrivato scortato anche dalla polizia locale dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino.

    Parco del Poggione dove, nel frattempo, era atterrato l’elisoccorso Pegaso.

    Inviato dalla centrale operativa a supporto, e per velocizzare poi le operazioni di trasferimento in ospedale.

    L’uomo è stato così trasportato all’interno del mezzo, per essere poi trasferito in volo all’ospedale di Careggi.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...