spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 3 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Serata a sostegno dell’orfanotrofio “Casa Dea”, nella Repubblica del Congo

    SAN CASCIANO – Con il patrocinio del Comune di San Casciano, l’associazione “Marisa, un sorriso per tutti” onluse, organizza (sabato 10 maggio dalle 21 al Teatro Niccolini di San Casciano) una serata musicale di beneficienza intitolata “Abbracci e musica”.

     

    L'associazione è stata costituita da genitori adottivi. Come molti sanno, anche dai telegiornali degli ultimi mesi, le adozioni in Congo sono state bloccate per problemi burocratici con il governo congolese.

     

    Ricordate quei genitori che sono dovuti tornate a casa a "cuori vuoti"? "Quei bambini – ci dice Elena Ceccherini – si trovano nello stesso orfanotrofio da dove provengono anche i miei tre nipoti. L'associazione si sta dando da fare… ed è il principale motivo dell'organizzazione di questo evento, oltre a quello di avere l'opportunità di abbracciarci e stare insieme in musica".

     

    Il ricavato della serata verrà interamente devoluto all’orfanotrofio “Casa Dea” della Comunità delle Suore di San Cerbone a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.

     

    La serata inizierà alle 21 con una breve introduzione e collegamento telefonico con l’orfanotrofio. Alle 21.30 concerto dei "Nenablack & The Deckers"; alle 22.30 concerto degli "Omonero Ensemble".

     

    Il costo del biglietto è di 10 euro per gli adulti. Per i bambini: gratuito fino a 7 anni e 5 euro da 8 a 14 anni. Info: 3355453778.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...