spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Incontro fra sancascianesi e pakistani nel parco del Policrosalus il Primo maggio: e nasce l’amicizia

    SAN CASCIANO – Amministrazione comunale sancascianese e Oxfam Intercultura si stanno dando da fare per costruire dei percorsi di socializzazione e di integrazione per i migranti ospiti da alcune settimane presso l'ex Hotel Mary: 28 richiedenti asilo che soggiorneranno per il periodo necessario all’ottenimento dei documenti.

     

    Nei prossimi giorni i ragazzi (perché di giovani fra i 18 e i 25 anni stiamo parlando) saranno insieme ai sancascianesi durante "PuliAmo San Casciano" e "Svuota la Soffitta" (9 e 10 maggio), mentre parteciperanno a corsi e percorsi creati assieme alle associazioni del territorio.

     

    Però, è cosa risaputa, niente è meglio di una buona dose di autenticità e di spontaneità. Così, venerdì 1 maggio, un gruppo di sancascianesi si stava dedicando al pranzo presso il parco del Policrosalus, sotto le scuole medie in via della Libertà.

     

    Dopo pranzo inizia a "ruzzolare" il pallone e parte la tradizionale partitella aiuta-digestione. Al parco ci sono anche alcuni dei giovani pakistani che fanno parte del gruppo dei migranti ospiti dell'ex Hotel Mary.

     

    Da lì la proposta di giocare assieme. Prima un match a calcio in cui i sancascianesi trionfano per 5-0; poi un match a cricket dove… è meglio non parlare della figura dei nostri concittadini.

     

    Alla fine foto di gruppo, tutti belli sorridenti. E una certezza: nessuno è diverso quando ci avviciniamo. Anche solo un po'… .

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua