spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ancora vandali e maleducati in centro storico a San Casciano: la denuncia di Andrea Prischi, parrucchiere

    "Avanzi di cibo, bicchieri e bottiglie nello spazio allestito per clienti e cittadini davanti al mio negozio". In piazzetta dentro le mura vetri rotti, estintori aperti, piante divelte...

    SAN CASCIANO – Non è piacevole andare ad aprire il negozio, magari con i clienti in attesa, e dover prima di tutto spostare le sedie e il divanetto per entrare. 

    E poi prendere la scopa per ripulire dagli avanzi di cibo, bicchieri e bottiglie l’ingresso. E solo dopo… iniziare il lavoro.

    Succede spesso. Ed è successo ancora nella notte di giovedì 28 luglio, quando qualcuno ha pensato di passare le ultime ore prima di andare a letto e lasciare per terra lo sporco davanti al negozio di parrucchiere di Andrea Prischi, nel centro storico del paese, in piazza Pierozzi.

    “Quest’angolino l’ho creato per i miei clienti – ci dice Prischi – e per tutti quelli che- magari- passando si vogliono riposare sedendosi comodamente”.

    “Un piccolo spazio – prosegue – cui pago il suolo pubblico, che ritengo sia carino anche per chi transita in piazza Pierozzi. Non è la prima volta che le persone fanno i loro comodi, lasciando per terra lo sporco”.

    Una forma di maleducazione che è difficile da sconfiggere. E che, come altrove, affligge da tempo anche il centro storico sancascianese.

    In piazzetta Samonà ad esempio, la piazzetta dentro le mura dove in estate sono organizzati gli eventi, l’amministrazione comunale ha dovuto regolare la chiusura dei due cancelli d’accesso su via Lucardesi, a fine spettacoli.

    In quanto, dopo la mezzanotte, diventava zona “franca” per i maleducati e i vandali. Che hanno rotto vetri, aperto estintori, divelto le piante a chi gestisce il chiosco all’interno.

    E, non per ultimi, i bivacchi davanti alla sede CNA in via del Cassero, dove si consumano le pizze e si lasciano gli avanzi sul muretto e nel piazzale. 

    # Maleducati nel centro storico di San Casciano: fra decine di cacche di cane e rifiuti abbandonati sulle mura

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...