spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maleducati nel centro storico di San Casciano: fra decine di cacche di cane e rifiuti abbandonati sulle mura

    Ancora una volta ci troviamo con segnalazioni al giornale che mettono in evidenza atteggiamenti di totale mancanza di rispetto: per gli altri, per la "cosa pubblica", per il vivere civile

    SAN CASCIANO – Veniamo spesso sollecitati in redazione sui temi del decoro.

    Che partono inevitabilmente dalla mancanza totale di educazione, spesso pure criminale in caso di certi abbandoni di rifiuti.

    Nelle ultime ore sono state due le segnalazioni che ci sono arrivate, una dietro l’altra, dal centro storico di San Casciano.

    La prima riguarda l’annoso problema delle deiezioni canine, delle cacche dei cani. Che no riguarda, ovviamente, solo San Casciano.

    “Come vedete – ci scrive il nostro lettore che ci invia le foto – in un parziale giro mattutino nel centro storico del capoluogo la situazione è quella documentata dalle foto”.

    Decine di cacche sulle vie, lasciate lì da padroni che si sono guardati bene dal raccoglierle e smaltirle come prevedono leggi ed educazione.

    Un problema per tutti, e in particolare per residenti e commercianti, che si ritrovano sempre a dover pulire lo sporco lasciato da altri.

    La seconda segnalazione ci arriva invece dagli uffici della CNA in via del Cassero, strada senza sfondo con, a pochi metri, le mura appena ristruttrate.

    “E proprio lì – ci segnalano dagli uffici della CNA – troviamo continuamente rifiuti abbandonati. Puliamo sempre senza dire nulla, ma stavolta abbiamo voluto rendere pubblica la maleducazione”.

    Cartoni di pizza, con dentro anche qualche scarto di cibo, contenitori di bevande. Tutto lasciato sulle mura, in bella vista.

    E anche in questo caso la maleducazione è la matrice di partenza di situazioni che non dovrebbero neanche esistere.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...