spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’intervento del primo cittadino: “Auguro che il 2014 sia l’anno del lavoro per tutti”

    SAN CASCIANO – Riceviamo e pubblichiamo il messaggio di auguri rivolto dal sindaco di San Casciano, Massimiliano Pescini, ai cittadini sancascianesi.

     

    “Un anno di lavoro, formazione e cultura per tutti.

     

    E’ questo l’augurio che rivolgo ai miei concittadini in occasione del Natale e dell’arrivo del 2014.

     

    Un anno in cui cercheremo di concentrare energie, risorse e servizi a favore di chi ha più bisogno.

     

    Con un pensiero particolare rivolto ai cittadini del futuro, ai nostri bambini perché a loro siano garantite opportunità, strutture, attività attraverso le quali coltivare i propri sogni, prepararsi all’ingresso nel mondo degli adulti con responsabilità, consapevolezza e umiltà.

     

    Vorrei che il 2014 fosse anche un anno di cultura, di occasioni per incontrarsi, condividere passioni e interessi, riscoprire le nostre radici e valorizzare la conoscenza, oltre a dare spazio all’immaginazione e alla libertà di spirito.

     

    Colgo l’occasione per invitare i sancascianesi a trascorrere una piacevole serata al teatro Niccolini che per la sera di San Silvestro propone un evergreen di Alessandro Benvenuti, “L’atletico ghiacciaia”, prodotto da Arca Azzurra Teatro.

     

    Infine voglio rivolgere un augurio e un consiglio a quanti nel nostro territorio non lavorano, hanno perso il lavoro e lo stanno cercando.

     

    L’augurio è di continuare a credere in se stessi, nonostante la crisi; il suggerimento è di ritagliarsi nuovi spazi nel mondo del lavoro cogliendo le tante opportunità formative proposte da Chiantiform”.

     

    Massimiliano Pescini

    Sindaco di San Casciano

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...