spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vi presentiamo uno dei “colpi” di mercato della squadra sancascianese

    SAN CASCIANO – Giovane, forte e toscana. Tre qualità che fanno di Silvia Lotti, uno dei "colpi di mercato" de Il Bisonte Azzurra San Casciano, il prototipo perfetto delle giocatrici da mettere a disposizione di Francesca Vannini.

     

    Nata il 17 giugno 1992 a San Miniato, la schiacciatrice ha già esperienze in A1 con Busto Arsizio (con cui ha vinto scudetto, Coppa Italia e Coppa Cev), e in A2 con Santa Croce, Verona e Montichiari (squadra in cui ha giocato titolare nell’ultima stagione), ma soprattutto faceva parte della nazionale juniores campione del mondo in Perù nel 2011.

     

    Con Giulia Pietrelli e Francesca Villani farà parte della batteria di schiacciatrici di posto 4 a disposizione di coach Francesca Vannini, che con Il Bisonte l’ha già incrociata quattro volte fra campionato e Coppa Italia nell’ultima annata, e che un paio di settimane fa ha avuto modo di conoscerla personalmente a San Casciano, dove ha rilasciato le sue prime dichiarazioni da azzurrina.

     

    LE PAROLE DI SILVIA LOTTI

     

    “Sono molto contenta di questa scelta, che mi ha reso entusiasta fin da subito, tanto da avere anche concluso molto velocemente la trattativa: mi hanno sempre parlato molto bene della società, in più sono toscana e quindi spero di poter portare la squadra più importante della mia regione più in alto possibile. Conosco già Silvia Giovannelli, con cui ho giocato a Santa Croce, e Floriana Bertone, mia compagna di nazionale anche ai mondiali juniores vinti nel 2011, quindi il gruppo non sarà del tutto nuovo per me, mentre per la prima volta avrò una allenatrice donna: mi piace l’idea, perché noi donne abbiamo una psicologia particolare e sicuramente Francesca la capirà meglio, quindi penso che sia un fattore positivo. A livello tecnico sono una giocatrice che predilige la prima linea, anche per l’altezza: devo comunque lavorare tanto in tutti i fondamentali, i miei punti deboli sono la difesa e il muro, ma sono qui per migliorare e per completarmi. A livello personale invece sono una ragazza ambiziosa: voglio arrivare più in alto possibile, i sogni non si dicono ma voglio essere una che si distingue”.

     

    IL COMMENTO DI FRANCESCA VANNINI

     

    “In quest’ultima stagione abbiamo giocato quattro volte conto di lei, e secondo me ha dei numeri: ha grandi colpi in attacco, è migliorata molto in ricezione e fisicamente non ce ne sono tante come lei. A mio avviso deve migliorare sulla continuità: ultimamente ha alternato prestazioni ottime ad altre meno buone, e quindi il salto di qualità che deve fare è proprio sulla stabilità delle sue performance. Una volta fatto questo e presa qualche responsabilità in più, diventerà una grande giocatrice, e mi aspetto che lo faccia da noi, sia perché è nella sue potenzialità che per questioni di campanilismo e di età”.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...