spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Borgo Sarchiani è una vera trappola per pedoni: 73enne inciampa e cade. Per lei rottura del femore

    Caduta in uno degli spazi dai quali sono state tolte le piante, per essere poi ricoperti con un po' di rena. Diventati dei veri e propri pericoli "in agguato"

    SAN CASCIANO – Brutta caduta nella mattina di oggi, lunedì 22 agosto, per una signora di 73 anni residente a San Casciano.

    Mentre camminava lungo il marciapiede in via Borgo Sarchiani, nel capoluogo, all’altezza del civico 23, è inciampata in una buca. Nello spazio in cui, in precedenza, c’era una pianta da ornamento.

    Buca che era stata riempita con della rena, probabilmente in attesa di essere sistemata in altro modo.

    Subito è stata raggiunta da alcune persone di passaggio, che si sono però rese conto che la donna aveva bisogno di essere soccorsa da personale sanitario.

    Così il 112 ha inviato un equipaggio composto dai volontari soccorritori della Misericordia Barberino Tavarnelle.

    Arrivati l’hanno stabilizzata, e poi trasportata presso l’ospedale Santa Maria Annunziata, in codice verde per la frattura del femore.

    I residenti avevano già richiesto un intervento di ripristino di queste buche, ritenute delle vere e proprie “trappole”. In particolare per le persone più anziane o per chi ha problemi nel camminare.

    “Ma si doveva proprio aspettare che si facesse male qualcuno? – ci dice una donna, molto arrabbiata – Vada a vedere quante altre buche pericolose ci sono in via Borgo Sarchiani”.

    “Tra l’altro – aggiunge – la rena con cui erano state riempite è stata portata via dal temporale di Ferragosto, spargendola per l’intera via. E rendendo così pericoloso tutto il marciapiede”.

    Abbiamo percorso via Borgo Sarchiani, ed effettivamente un’altra buca (molto più pericolosa di quella dove è caduta la signora) si trova davanti al civico 34. E un’altra, ancora più grande, al civico 104.

    “Siamo dimenticati da tutti qui – ci dice un altro residente – E pensare che fino a pochi anni fa questa era una via frequentatissima e piena di negozi!”.

    Intanto, gruppetti di persone si riuniscono parlando di quanto appena accaduto. Nella speranza che si faccia davvero qualcosa per via Borgo Sarchiani.

    Una delle buche-trappola in via Borgo Sarchiani

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...