spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Misurano quanto viene conferito e vengono aperte solo con una chiavetta

    Il Comune di San Casciano punta a superare il 65 per cento di raccolta differenziata entro il 2013. Dopo aver compiuto un salto di dieci punti percentuali, dal 48% nel 2011 al 58% nel 2012, l’obiettivo è quello di andare oltre i limiti indicati dalla normativa attraverso l’adozione di una serie di iniziative che puntano ad incrementare la gestione corretta della differenziazione del rifiuto.

     

    Una delle novità, in partenza entro marzo, è l’installazione sui cassonetti dell’indifferenziato di calotte (in foto un modello adottato nel nord Italia) per il controllo del conferimento dei rifiuti. Il nuovo sistema interesserà le aree di San Casciano e Mercatale e si pone l’obiettivo, come rilevato dall’assessore all’ambiente Carlo Savi, “di invitare i cittadini a differenziare bene, a produrre quantità minime di indifferenziato e ad elevare la qualità della raccolta differenziata per avvalersi di tutte le potenzialità del riuso del materiale”.

     

    La calotta è un contenitore della capacità di 15 litri posto sul recipiente dei rifiuti indifferenziati finalizzato a misurare la quantità di rifiuto prodotto. I cittadini potranno aprirlo con una chiavetta personale che verrà loro consegnata dal gestore.
     

    Il nuovo servizio, attivato in accordo con il gestore Safi-Quadrifoglio, è uno degli strumenti messi in campo dal Comune per elevare il dato della differenziata a San Casciano e fa parte di un più ampio programma di interventi che prevede anche l’attivazione del sistema porta a porta spinto nelle aree collinari del territorio come La Romola, Chiesanuova, Spedaletto, dopo averlo già sperimentato con successo nella frazione di Cerbaia. In tutte le altre località il Comune farà decollare il servizio di porta a porta di prossimità, effettuato con la collocazione dei bidoncini nei pressi delle singole abitazioni.
     

    Per illustrare ai cittadini le novità relative alle calotte sono stati organizzati due incontri pubblici: il primo si terrà giovedì 7 febbraio alle 21 presso il circolo Acli di San Casciano, il secondo il 28 febbraio al circolo Arci a Mercatale. Grazie alla collaborazione dei volontari della Misericordia di San Casciano e Mercatale è in fase di distribuzione il materiale informativo curato dal gestore e indirizzato a tutte le famiglie. Alle assemblee saranno presenti l’assessore all’ambiente e un tecnico di Safi-Quadrifoglio. Informazioni: 055 8256339.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...