spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Presentazione il 10 maggio. Il regista, Matteo Spagni, lavora da tempo con Neri Parenti

    Dalla piazza al grande schermo. Le scene più emozionanti della quarta edizione del Carnevale Medievale sancascianese, che si è tenuto lo scorso aprile, diventano le sequenze di un docu-film prodotto dal Laboratorio Amaltea e Comune di San Casciano diretto da Matteo Spagni, giovane videomaker sancascianese da anni al fianco di Neri Parenti nel ruolo di assistente alla regia.

     

    La manifestazione più partecipata di San Casciano, caratterizzata dal coinvolgimento di 700 contradaioli in costume, decine di associazioni impegnate nelle tradizioni popolari, entra nell’obiettivo di Spagni per essere catturata nei momenti, negli sguardi, nelle atmosfere che hanno reso particolarmente avvincente questa edizione della kermesse che si ispira ai temi, allo spirito, ai contenuti dell’epoca medievale.

     

    “Il tuffo nel passato proposto dal docufilm  – dichiara Matteo Spagni – si avvale di particolari tagli di inquadratura che descrivono e mettono in rilievo alcuni degli aspetti più rappresentativi del Medioevo: le atmosfere cupe, velate di enigmaticità, il gusto per la narrazione epica, i contrasti e i ribaltamenti sociali, il doppio registro legato al fantastico e all’allegorico”.

     

    L’opera porta anche il segno di Niccolò Machiavelli. Frequenti sono i rimandi all’autore del “Principe”, di cui quest’anno ricorrono cinquecento anni dalla stesura compiuta a Sant’Andrea in Percussina. La figura di Machiavelli riecheggia nel docufilm come biografo di Castruccio Castracani, il condottiero che legò il suo nome alla storia di San Casciano avendone assediato il borgo nel 1300.

     
    Il docufilm sarà presentato in anteprima venerdì 10 maggio alle 19 presso il circolo Arci di San Casciano alla presenza del regista e dell’assessore alle feste popolari Roberto Ciappi. Ad assistere alla prima del docufilm anche i nuovi capicontrada, freschi di nomina: Serena Papalettera che ha assunto la guida del Giglio subentrando a Silvia Peruzzi, Andrea Lapini, new entry nella contrada del Leone in sostituzione di Elisa Taddei, e i riconfermati Daniele Bencivenni per il Cavallo e Francesco Panti per il Gallo. La Torre è in attesa di effettuare le elezioni. Ingresso libero. Info: 055. 820779.
     

    Il regista

    Nato a Firenze nel 1981, studia materie classiche e si diploma nel 2001. Inizia il suo percorso nel mondo dell'immagine nel 2008 studiando regia per un anno alla scuola di cinema Immagina, e poco dopo nel 2010 viene selezionato come assistente per il regista Neri Parenti in "Amici Miei come tutto ebbe inizio". Da allora continua a lavorare nel cinema sempre al fianco del regista in film come "Natale in Sudafrica", "Natale a Cortina", "Voglio vivere così", "Colpi di Fulmine".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua