spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 8 Dicembre 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Livio Zannoni: una cerimonia in memoria dell’aviere medaglia d’oro al valore

    Cadde sorvolando il cielo di Dagahbur nel 1935: a lui è intitolata la piazza all'ingresso di San Casciano

    SAN CASCIANO – Si è svolta nei giorni scorsi la cerimonia in ricordo di Livio Zannoni, sottufficiale fotografo dell’aeronautica, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, caduto nel cielo di Dagahbur il 26 dicembre 1935 (con lui perse la vita anche il tenente Tito Minniti), cui è dedicata piazza Zannoni (conosciuta anche come piazza "della Stazione"), all’ingresso del paese di San Casciano.

     

    A lui nel 1937 il sancascianese Enrico Parrini dedicò un libro dal titolo “Ala infranta”, oggi introvabile.

     

    La cerimonia si è tenuta al cimitero di San Casciano, dove riposa Livio Zannoni ma anche e il Generale Pier Giuseppe Iacopozzi, presidente della Sezione Associazione Arma Aeronautica di Firenze, venuto a mancare nel luglio 2014.

     

    LIVIO ZANNONI – Medaglia d'oro al valor militare

     

    Nell'occasione, hanno partecipato con il loro labaro l’Arma Aeronautica con il presidente Colonnello (r) Giuseppe Zampano, l’Associazione Famiglie Caduti, oltre alla nipote della medaglia d'oro, Livia Zannoni.

     

    Mentre in rappresentanza del Comandante dell’I.S.M.A. erano presenti il Generale D.A. Stefano Fort e il Colonnello Pil. Giampaolo Marchetto, oltre all’Arma dei Carabinieri della locale Stazione con il luogotenente Giuseppe Bonocore. Presente anche il sindaco Massimiliano Pescini.

     

    Dopo la visita al cimitero, la cerimonia è proseguita con la deposizione di una corona di alloro in piazza Zannoni, per poi terminare con un incontro a Villa Borromeo dove il Colonnello Zampano ha fatto dono di una pergamena alla signora Zannoni, e di un Crest dell’Associazione Arma Aeronautica di Firenze al sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini.  

     

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...