spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 8 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maratona, amicizia e cuore: l’incredibile storia di Simone e del suo team 42.195

    Sono arrivati da Verona e, insieme come in altre occasioni, hanno portato a termine una Mezza Maratona da brividi

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Non sono mancate le lacrime, non è mancata la commozione quando Simone, accompagnato dalle maglie rosse del suo team 42.195, ha tagliato il traguardo in piazza Vittorio Veneto, a Mercatale.

     

    Sono arrivati da Verona per compiere una vera e propria impresa, su un terreno difficile, ai limiti dell'impossibile: ma alla fine hanno vinto. Loro più di tutti.

     

    Il team Simone 42.195 non si è fermato neanche davanti alla terribile rampa di Colognole, forse la piùaspra della 21 km, e il suo capitano si è meritato la medaglia speciale, con tanto di "corona"… di salsicce.

     

    Come detto non hanno scelto neanche la Short Trail, ma la Mezza Maratona. Alla partenza da Panzano in Chianti Simone scherzava con il macellaio Dario Cecchini, venuto per dare il via: "Ho avuto l'influenza nei giorni scorsi, non sono tanto in forma…".

     

    Una storia bellissima, da brividi, dentro la storia della Maratona del Chianti che rinasce. Questo gruppo arrivato da Verona ha insegnato a tutti noi cosa voglia dire amore, amicizia e sacrificio. Fra fango e filari, terra e cielo, spingendo il sogno di Simone.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...