spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Circolo Arci San Casciano: “Tutto l’incasso per la Festa della Donna alla Croce Rossa Ucraina”

    Cena con super menu a prezzi popolari. A seguire ballo: "Utilizziamo questo momento per sostenere le donne là dove combattono e resistono"

    SAN CASCIANO – Una Festa della Donna davvero speciale quella che si vivrà al circolo Arci di San Casciano martedì 8 marzo.

    Per molti motivi: il ritorno a poterlo festeggiare, dopo le problematiche dovute al Covid-19.

    E in nobilissimo fine scelto per l’incasso della Festa da parte della casa del popolo sancascianese: che sarà interamente devoluto alla Croce Rossa dell’Ucraina.

    “Vedendo la situazione in Ucraina – dice il presidente Danilo Malquori – e le problematiche che anche per noi stanno arrivando, ci sarebbe poco da festeggiare”.

    “Ma le donne – sottolinea – si stanno rivelando ancora più importanti proprio in questo triste frangente, ed allora abbiamo pensato: utilizziamo un momento di festa per dare un contributo a sostenerle proprio là dove spesso molte di loro combattono e resistono”.

    “Ci saranno in futuro anche raccolte di abiti e generi di prima necessità – annuncia Malquori – compresi gli alimentari, ma ora, ci siamo informati, le necessità sono di tappetini da ginnastica, che utilizzano nei rifugi per isolare dal pavimento, calzini caldi, coperte e kit di pronto soccorso; tutte cose che è più facile acquistare che raccogliere e inviare, per cui il nostro primo intervento sarà in questo senso”.

    “Spero che la cittadinanza sancascianese voglia partecipare a questa iniziativa – dice ancora Malquori – dando il proprio contributo partecipando alla cena. Un modo per aiutare e non darla vinta ai prepotenti. Per regole Covid non possiamo ospitare più di 110 persone.

    “Spero sia una bella serata – conclude il presidente dell’Arci sancascianese – in cui le donne saranno ancora protagoniste, con la loro generosità e la concretezza che da sempre le contraddistingue. Viva le donne, viva la pace”.

    CENA A MENU FISSO A CURA DELLO CHEF SIMONE MARCHI (ORARIO LIBERO DALLE 19.30)

    • Tortino ai Porri, Noci e Pecorino,
    • Carpaccio di Pesce Spada Affumicato agli Agrumi
    • Gamberone Lardellato
    • Penne con Scampi e Carciofi
    • Gnocchetti di Patate, Ciliegini Arrostiti e Burrata
    • Pizza a Scelta
    • Torta Mimosa, Acqua, Vino, Spumante

    Il tutto a soli 20 euro (e omaggio alle donne intervenute). Dalle 22, dopo cena in discoteca con musica di Dj Fabio (ingresso gratuito).

    Prenotazione obbligatoria al bar del circolo al numero 055820779.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...