spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Colonna di fumo nero nel cielo: fiamme in una pineta in via dell’Olivo, a Mercatale

    L'allarme lanciato dai residenti delle case confinanti con i pini. Sul posto vigili del fuoco e volontari de La Racchetta hanno scongiurato pericoli

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Una grande nuvola di fumo nero si è levata nel primo pomeriggio di oggi, venerdì 17 marzo, dietro le case in via dell’Olivo, a Mercatale.

    Dove si è sviluppato un incendio nella vicinissima pineta.

    I proprietari delle abitazioni che confinano con il bosco hanno immediatamente dato l’allarme ai vigili del fuoco, arrivati dal distaccamento del Ponte all’Indiano.

    Nel frattempo, sempre i residenti, hanno cercato con degli estintori e con l’acqua di spengere le fiamme davanti alle abitazioni.

    Insieme ai vigili del fuoco sono intervenute anche le squadre de La Racchetta, con sede a San Casciano e al Ferrone.

    Il fuoco, visto il terreno cosparso di aghi di pino, ha fatto presto a svilupparsi.

    Ma grazie al tempestivo intervento delle squadre antincendio (vigili del fuoco e volontari) si è riusciti a circoscrivere le fiamme. E mettere fine all’incendio.

    Sul posto anche i carabinieri forestali.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...