spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Opposto fortissimo, presentata stamani assieme a Vingaretti e Lotti

    SAN CASCIANO – Dopo le conferme delle tre centrali Mastrodicasa, Giovannelli e Bertone, della schiacciatrice Pietrelli e del libero Savelli, arrivano i primi colpi di mercato per Il Bisonte Azzurra San Casciano. E che colpi!

     

    Da manuale in particolare la conduzione della trattativa che ha portato in Toscana uno degli opposti più forti in circolazione per la serie A2: si tratta della fuoriclasse bulgara Elena Koleva, classe 1977, che l’anno scorso ha giocato a Mazzano, in A2, dove ha conquistato il titolo di miglior realizzatrice della stagione mettendo a terra 612 palloni durante la regular season, a cui ne vanno aggiunti 44 nei play off, per un totale di 656 in 28 partite, un centinaio in più della seconda classificata.

     

    Fra l’altro Koleva vinse questa speciale classifica anche nella A2 2003/04, quando giocava a Curtatone, per l’appunto con lo stesso numero di punti, 612. La sua carriera parla da sola: oltre alle esperienze in Bulgaria, Grecia, Russia e Germania, Elena ha giocato per tanti anni in Italia, fra A1 (a Jesi, dove è stata compagna di squadra della sua nuova allenatrice, Francesca Vannini, e a Piacenza) e A2 (a Soliera, Curtatone, Rivergaro, Piacenza e Mazzano).

     

    A San Casciano Koleva ritroverà la stessa palleggiatrice con cui ha dimostrato una grande intesa nella scorsa stagione: si tratta di Giorgia Vingaretti, umbra classe 1985, prelevata anch’essa dal Mazzano, dove ha giocato per cinque anni fino ad approdare all’A2 l’anno scorso. In precedenza però Giorgia aveva giocato altri due anni in questa categoria, a Roma e a Nocera Umbra fra il 2005 e il 2007, mentre nell’anno trascorso a San Mariano, in B1, ha incrociato l’Azzurra da avversaria.

     

    Con lungimiranza dunque i dirigenti de Il Bisonte hanno ricreato quella diagonale palleggiatore opposto che tanto bene ha fatto a Mazzano, aggiungendo poi un terzo colpo: si tratta della schiacciatrice Silvia Lotti, samminiatese classe 1992, prelevata dal Montichiari dove l’anno scorso ha giocato da titolare in A2.

     

    Nel passato di Silvia però c’è anche un anno di A1 a Busto Arsizio, condito da scudetto e Coppa Cev, e altri due di A2 a Santa Croce e Verona, ma soprattutto il titolo di campione del mondo juniores nel 2011, in una nazionale in cui c’era anche la sua nuova compagna Floriana Bertone.

     

    Koleva, Vingaretti e Lotti sono sbarcate stamattina a San Casciano, e hanno fatto conoscenza con il presidente Elio Sità, con il patron de Il Bisonte Wanny Di Filippo e con l’allenatrice Francesca Vannini, ma anche con le azzurrine confermate dalla scorsa stagione, ad eccezione di Floriana Bertone impegnata con la nazionale maggiore, in cui ha debuttato nel week end nel torneo di Montreux.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua