spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 25 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Debutto al Teatro Niccolini di San Casciano: Tiziana Giuliani va in scena con “La contessina Mizzi”

    Lo spettacolo fuori abbonamento è in programma giovedì 30 marzo alle ore 21: l'artista si presenta al pubblico in veste di autrice e interprete

    SAN CASCIANO – Al grande pubblico è nota per le sue magistrali interpretazioni sui palcoscenici toscani, che spaziano dal teatro civile alla drammaturgia che fa leva sul valore della memoria e della testimonianza.

    Dagli allestimenti comici ed emozionali che coinvolgono i più giovani, da lei stessi formati, alla stesura di testi teatrali che si aggiudicano premi nazionali: come il Premio Matteotti, edizione 2020, indetto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

    L’attrice, regista e autrice Tiziana Giuliani è un genio poliedrico di origine fiorentina (ma chiantigiana “d’adozione”): una donna di teatro, intensa, che trae ispirazione dallo studio e dall’attività di ricerca.

    Scavando nella storia, nella cultura della memoria, per costruire produzioni innovative che testimoniano un grande impegno come operatrice culturale e protagonista della scena contemporanea.

    A San Casciano, dove opera, nell’ambito di Arca Azzurra Eventi e come ideatrice e guida della Compagnia Teatro dei Passi, si prepara a debuttare con uno spettacolo fuori abbonamento.

    Giovedì 30 marzo alle ore 21 il sipario del Teatro comunale Niccolini si alzerà su “La contessina Mizzi, ovvero un giorno in famiglia”, studio dalla commedia in un atto di Arthur Schnitzler di e con Tiziana Giuliani.

    Fra il giugno 1906 e l’aprile 1907 Schnitzler scrive la commedia in un atto “La contessina Mizzi, ovvero un giorno in famiglia”.

    L’ironia della commedia è tutta nel sottotitolo: il giorno in famiglia, che allude a un tranquillo incontro o addirittura a una festa, è invece un giorno di rivelazioni e rievocazioni di aspetti dolorosi e grotteschi di un non troppo lontano passato.

    La Mizzi di Schnitzler, una donna che con aristocratico contegno ha sofferto in silenzio tra tragedia e commedia, un primo studio alla ricerca di luci e di ombre di ieri e di oggi.

    Informazioni e prenotazioni: ufficio del Teatro Niccoli, 0558256388, teatroniccolini@gmail.com.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...