spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Due giorni incredibili sulla terrazza ex Stianti: in centinaia a vedere “Grease”

    SAN CASCIANO – Le immagini che trovate nella ricchissima fotogallery qui sopra, realizzata dal bravissimo Antonio Taddei, sono la conferma più evidente del grandissimo successo riscosso dalla due giorni della Festa della Birra organizzata dalla contrada del Cavallo sulla terrazza nel parcheggio dell'area ex Stianti.

     

    Una terza edizione che è vissuta su tre eventi particolari: sabato 24 agosto la super cena che ha messo a tavola circa 400 persone (clicca qui per leggere l'articolo e vedere le foto). Domenica 25 agosto la serata in rosa (tutti erano stati invitati a presentarsi con un accessorio di quel colore) e, alle 21.30, l'attessissimo musical fatto tutto in casa "Grease".

     

    Ed è stato un successo: centinaia le persone che hanno assistito alla messa in scena che ha visto esibirsi tutti personaggi rigorosamente di contrada.

     

    Come nella migliore tradizione… c'è stato anche il brivido. Quando il generatore ha iniziato a fare le bizze pochi minuti prima dell'inizio dello spettacolo.

     

    Provvidenziale l'intervento dei volontari della Protezione Civile della Misericordia di San Casciano e Mercatale presenti in servizio all'interno della festa. Che hanno messo a disposizione un altro generatore, riuscendo così a salvare lo svolgimento dello spettacolo.

     

    Una due giorni che ha ripagato sicuramente i tanti contradaioli che da settimane, mesi, la stavano organizzando in tutti i suoi dettagli. E che da oggi possono guardarsi indietro con il sorriso e con tanto orgoglio.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...