spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 29 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 7 al 9 giugno a San Casciano, cibi di strada e vino Chianti Classico

    SAN CASCIANO – Dopo il rinvio per maltempo di fine maggio, adesso ci siamo davvero: da venerdì 7 a domenica 9 giugno, nei giardini del Piazzone a San Casciano, arriva la terza edizione dell’ormai celebre appuntamento “Gallo Nero & Street Food”, che vede i vini Chianti Classico abbinarsi ai cibi di strada di varie regioni italiane ma anche di altri paesi del mondo.

     

    Il gran finale della rassegna organizzata da Consorzio Vino Chianti Classico, “Chianti Classico è EXPERIENCE”, che in queste settimane ha fatto divertire chiantigiani e turisti.  Del resto il Gallo Nero non può non parlare toscano, soprattutto a tavola. Ma se la cucina regionale esalta da sempre il Chianti Classico, ciò non vuol dire che questo vino non riesca ad accompagnarsi alla perfezione con altre ricette e piatti extra-regionali.

     

    Lo dimostra il successo di “Gallo Nero & Street Food”, un evento arrivato alla sua terza edizione, che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 4.000 food and wine lovers provenienti da varie parti d’Italia e del mondo.
     

    Dal 7 al 9 giugno quindi i giardini di piazza della Repubblica a San Casciano saranno difatti il palcoscenico di questa divertente kermesse che propone i vini Chianti Classico in abbinamento ad alcune delle migliori specialità gastronomiche, espressione di una delle tradizioni più antiche e storiche del nostro paese: i cibi di strada.

     

    Nella tre giorni organizzata dal Consorzio Vino Chianti Classico in collaborazione con l’associazione Streefood, i vini del Gallo Nero dialogheranno con i cibi di strada provenienti dalle diverse latitudini e longitudini dello Stivale: sarà così possibile abbinare Chianti Classico di diverse annate con arrosticini abruzzesi, arancini siciliani, piadina romagnola, bombette pugliesi, fritto ascolano, patate piemontesi e altro ancora.

     

    Ma non solo, sarà possibile assaggiare, in abbinamento con il Chianti Classico, anche due proposte di street food internazionale: la grigliata argentina e i Krutos Kalacs, specialità della Transilvania.

     

    Se il Gallo Nero e i suoi ospiti gastronomici saranno protagonisti indiscussi della manifestazione, i giardini di piazza della Repubblica verranno comunque animati anche da alcuni gruppi musicali che dalle 19 alle 23.30 proporranno repertori variegati e musica per ballare.

     

    Un’occasione da non perdere per trascorrere alcune ore con la propria famiglia o con amici, degustando un buon calice di vino, abbinato a curiosità gastronomiche nazionali e internazionali: la riprova che i vini del Gallo Nero sono il compagno ideale per ogni tipo di cucina e di gusto.
     

     

    Ma l’evento di San Casciano offre anche un occasione per vivere Chianti Classico è con i propri bambini. Con lo spettacolo-racconto “Il Gallo Nero tra mito e leggenda” che farà conoscere a grandi e piccoli i segreti di antiche leggende medievali e attraverso un laboratorio di disegno, farà cimentare i bimbi sull’immagine del Gallo Nero.

     

    Questi invece i partecipanti che ci prenderanno… per la gola.

     

    – PASTA & CO – Piemonte – Agnolotti e altre specialità piemontesi;

    – LORENZO GENNA – Sicilia – Cassate, cannoli, stigghiole, pani ca’ meusa e altre specialità palermitane;

    – DI PIETRO – Abruzzo – Arrosticini, salsicce e altri prodotti tipici abruzzesi cotti su brace, spiedini di formaggio fritti;

    – NAZARENO AMATI – Emilia Romagna – Tigelle, gnocco fritto, piada con salumi e altre specialità emiliane;

    – MASSIMO TADDEO – Lazio – Cartoccio di pesce di mare fritto, verdure in pastella fritte, spiedini di pesce;

    – PAOLA TOMMENICONI – Toscana – Lampredotto;

    – MAZZARELLI – Bombette pugliesi – Puglia;

    – BOTTEGA DELLA PASTA – Marche – Olive e fritto ascolano;

    – MANI IN PASTA – Toscana – Ciaccie fritte con salumi e pizza fritta napoletana

    – RONA PERAZA – Parilla Argentina – Argentina;

    – SARA BALLERINI – Kurtos Kalacs – Transilvania.

     

    Per quanto riguarda invece la musica dal palco: venerdì 7 giugno alle 19 i GTO. Da 20 anni si esibiscono in tutta Italia con le loro ballate Folk Popolari. Nel 1998 sono vincitori nazionali di Arezzo Wave, tra i tanti live anche un tour in Francia e Inghilterra. E’ uscito nel 2012 il quarto album “MONDIAL” prodotto da Music Force Records.

     

    Alle 21.30 "Porto Flamingo", folk-rock da Prato. Grinta, divertimento, capacità teatrali e un Folk tutto da ballare! alcuni singoli come “Burububbubbubbubburu” e “Toc Toc” sono stati adottati per molto tempo dal programma CATERPILLAR (Rai2), JALLA JALLA (Popolare Network) e da tante altre trasmissioni alternative. negli anni suonano in gran parte d’Italia condividendo il palco con i migliori artisti della scena Folk-Rock italiana come Bandabardò, Modena City Ramblers, Folkabbestia, Ratti della Sabina, Simone Cristicchi, Cisco. la produzione artistica è affidata ad Alessandro Finaz/Bandabardò. dopo i primi album “Toc Toc”, “Fabrizio” e “L’Uomo Naturale” è uscito nel 2013 “LAMORESISTE” prodotto da Assofabrizio con edizioni Mojito. Negli anni sono stati indicati da molti come sicuri eredi della Bandabardò.

     

    Sabato 8 giugno alle 19 i Ladrones; alle 21.30 The Feet & Tones. Eleganti ritmi Ska miscelati a Reggae e Swing per una potente atmosfera vintage. concerto in giacca e cravatta bellissimo e coinvolgente. Dopo il primo album ufficiale “Fetente” prodotto da One Step Records con distribuzione Venus, è uscito nel 2011 “BURLESQUE” raccolta di brani editi riproposti in chiave Ska.

     

    Domenica 9 giugno alle 19 infine il nuovissimo progetto di musica gitana ideato e realizzato da Eusebio Martinelli,virtuoso trombettista emiliano. ha collaborato negli anni con Demo Morselli Big Band,Modena City Ramblers,Mau Mau. Suona dal 2006 nella band di Vinicio Capossela. Sarà accompagnato a San Casciano dalla “Gipsy Abarth Orkestar” i cui special guest in formazione suonano con artisti quali Goran Bregovich, Shantel, Mau Mau, Modena City Ramblers, Gattamolesta. Il loro caratteristico sound è una contagiosa miscela di musica tzigana e balcanica.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua