spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Diretti a famiglie (massimo 25mila euro) e imprese (massimo 50mila euro) per far fronte ai danni subiti

    SAN CASCIANO – Venti milioni di euro. A tasso zero e con zero spese di istruttoria: è la risposta, concreta e immediata, che ChiantiBanca dà a pochissimi giorni dal nubifragio che sabato 1 agosto ha colpito con violenza Firenze e i comuni limitrofi.

     

    Un plafond di venti milioni di euro destinati a dare un aiuto rapido e agevolato, a famiglie e imprese che da quel nubifragio sono uscite con danni a immobili, macchinari, … .

     

    I destinatari della speciale linea di finanziamento sono, come detto, i privati (fino a 25mila euro) e le aziende (fino a 50mila euro). Per maggiori dettagli rivolgersi alle filiali ChiantiBanca o visitare il sito www.chiantibanca.it (sezione “credito di emergenza”).

     

    Un’operazione, quella messa in campo dall’istituto di credito cooperativo, organizzata con la partnership di Cna Firenze e Confesercenti Firenze: anche l’istruttoria sarà gratuita e verrà elaborata proprio dalle due associazioni di categoria.

     

    Per quanto riguarda le forme tecniche, sono di due tipi: finanziamento chirografario per il ri-acquisto di beni danneggiati o distrutti; scoperto di conto nel caso si tratti di bene assicurati nell’attesa del ristoro da parte dell’assicurazione stessa.

     

    Info e richieste: filiani ChiantiBanca (www.chiantibanca.it), Cna Firenze (0554207831), Confesercenti Firenze (3200389034).

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua