venerdì 25 Settembre 2020
Altre aree

    FOTO / Festa del Volontariato: la camminata alla scoperta delle… Meraville del territorio

    Pur "ridotta" si è svolta con grande successo l'edizione 2020. Di corsa, a passo veloce, camminando anche in compagnia del proprio cane: quest'anno sono stati 218 gli iscritti

    SAN CASCIANO – In maniera seppur “ridotta” domenica 6 settembre si è svolta “Meraville a spasso nel Chianti”, alla scoperta del territorio.

    Mmanifestazione inserita all’interno del programma della 14 Festa del Volontariato Sancascianese.

    Di corsa, a passo veloce, camminando anche in compagnia del proprio cane, sono stati 218 gli iscritti, di questi 162 sono partiti dal Parco Dante Tacci, mentre 56 che hanno deciso per la passeggiata più breve, sono partiti dal parcheggio di via Scopeti.

    Rispettando tutte le normative anti Covid-19, i partecipanti sono partiti scaglionati una alla volta, mentre i familiari sono partiti insieme.

    Lungo il percorso sono stati assistiti dal gruppo gli “Scatenati Valdipesa” in mountain bike, mentre per la viabilità e l’attraversamento stradale sono stati i volontari de La Racchetta a garantire la sicurezza.

    Accompagnati da una bella giornata di sole con una temperatura piacevole, i partecipanti hanno attraversato le vigne pronte per la vendemmia, sono entrati all’interno di ville immerse nel silenzio gustandosi scorci inediti.

    E grazie alla generosità della Bottega di Spedaletto che ha offerto al passaggio dei partecipanti cantuccini e schiacciata, hanno potuto fare uno spuntino assaporando prodotti locali.

    Così, dopo aver attraversato la campagna, il passaggio finale dal centro storico di San Casciano ha portato i partecipanti a oltrepassare “La Porticciola”.

    Per poi terminare la camminata al Parco Dante Tacci con tanta soddisfazione e l’impegno di non mancare il prossimo anno.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino