spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / I giardini pubblici di Montefiridolfi intitolati a Rita Levi Montalcini

    Nell'ambito del percorso del Comune di San Casciano intitolato "Via Libera alle Donne nelle Frazioni": presente il sindaco Roberto Ciappi

    MONTEFIRIDOLFI (SAN CASCIANO) – Altra intitolazione, martedì 24 maggio, nell’ambito del percorso del Comune di San Casciano intitolato “Via Libera alle Donne nelle Frazioni”.

    Un percorso che ha portato all’individuazione, tramite votazioni popolari, di donne alle quali intitolare luoghi pubblici.

    Martedì scorso è toccato ai giardini di Montefiridolfi, quelli lungo via Buondelmonti, intitolati ufficialmente a Rita Levi Montalcini.

    Piccola cerimonia avvenuta alla presenza del sindaco di San Casciano, Roberto Ciappi, di Paola Malacarne, presidente della commissione Pari Opportunità del comune di San Casciano.

    E delle due insegnanti della scuola dell’infanzia montigiana, Simona Saragoni e Manuela Chirchirillo.

    Ovviamente, presenti anche i bambini dell’asilo di “Monte”, oltre a quelli già un po’ cresciuti, che frequentano le scuole elementari.

    Ma che in quel giardino, in mezzo a quei giochi, passano parte delle loro giornate. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...