lunedì 13 Luglio 2020
Altre aree

    Furto nella filiale ChiantiBanca di Mercatale: i dettagli del “blitz” dei ladri

    Una porta scardinata, la cassaforte della cassa rimossa e portata via. Nessun rumore nella notte

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – E’ bastato un piede di porco per aprire la porta laterale all’accesso della filiale ChiantiBanca in via Enrico de Nicola, a Mercatale.

     

    Per poi entrare all’interno e dirigersi velocemente al bancone, riuscendo a scardinare la cassaforte dove l’impiegato tiene depositati i soldi. E fuggire con l’ingombrante oggetto.

     

    Operazione che è durata solo pochi minuti, per poi dileguarsi nel buio per andare a finire il colpo in “sicurezza”.

     

    E’ successo nell’arco di tempo che va dall'una alle due di martedì 18 febbraio. E sembra che siano stati in quattro-cinque incappucciati e vestiti di nero.

     

     

    Al momento non sappiamo con quale mezzo siano arrivati in via De Nicola, poiché non ci sono telecamere che inquadrano la via. E visto che la cassaforte non è poi così leggera, probabilmente avevano a disposizione un mezzo non piccolo che gli ha consentito di caricare il tutto.

     

    E poi fuggire verso la strada per Luiano, appena fuori da Mercatale, che si congiunge dal ponte di Cappello alla SP3 via Chiantigiana.

     

    E lungo via di Luiano, tra bosco e campagna, la banda si è fermata in uno slargo ai piedi di una vigna. Lì hanno abbandonato una parte della cassaforte, quella dove vengono fuori i soldi, l’altro pezzo però non è stato ancora ritrovato.

     

    Abbiamo provato a sentire gli inquilini che abitano sopra la banca, ma nessuno ha sentito rumori che potessero insospettirli.

     

    "Io abito in cima al palazzo – ci ha detto una signora – ma non ho sentito nulla. Intorno a mezzanotte e mezzo sono andata in bagno e ho dato un’occhiata alla strada, ma non ho notato nulla di particolare".

     

    Intanto i carabinieri della Stazione di San Casciano hanno recuperato i pezzi della parte di cassaforte abbandonata e vagliato i filmati all’interno della filiale. L’indagine è in corso.

    di ANTONIO TADDEI

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...