spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Furto nella notte: sfondano una porta sul retro ed entrano a “L’Isola dei Tesori”

    L'accesso, sul retro, era praticamente invisibile fino ad alcuni mesi fa, quando c'era una vecchia fabbrica in disuso. Oggi demolita per fare posto a degli appartamenti

    SAN CASCIANO – Furto nella notte di lunedì 7 novembre nel negozio di articoli per animali “Isola dei Tesori” in piazza Aldo Moro, alla “Stazione”, nel capoluogo.

    I ladri hanno individuato una porta nel lato posteriore del negozio, posta in una sorta di scannafosso.

    Un accesso secondario praticamente invisibile.

    Fino a quando, pochi mesi fa, vi era l’immobile di una vecchia fabbrica in disuso: ma oggi, dopo che è stato abbattuto per la costruzione di nuovi appartamenti, ha rappresentato il punto di ingresso.

    I ladri infatti, praticamente indisturbati, hanno così sfondato la parte inferiore della porta.

    E una volta all’interno del negozio sono entrati nell’ufficio dove, una volta individuata la cassaforte, l’hanno aperta portando via il contenuto.

    Il negozio è provvisto di un allarme, che è scattato al momento in cui i ladri sono entrati all’interno.

    Ma sono stati talmente rapidi che quando sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di San Casciano ormai avevano fatto perdere le loro tracce.

    Sono così scattate le indagini per individuare i responsabili da parte dei militari dell’Arma.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua