spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 4 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giganti verdi: alla scoperta di due “nuove” sequoie nel comune di San Casciano

    Ad accompagnarci, in una vallata tra via di Sorripa e via Mucciana, Carlo Calonaci: e trovarsi di fronte a questi alberi maestosi è, davvero, emozionante

    SAN CASCIANO – Un nostro lettore, Carlo Calonaci, ci ha segnalato la presenza di due sequoie “nascoste” in una vallata tra via di Sorripa e via Mucciana.

    “Una domenica mi sono avventurato con la mia famiglia e amici per un sentiero, partendo dal torrente Pesa per poi risalire la collina in direzione San Martino” ci racconta Carlo.

    “Un percorso che nella mia adolescenza avevo fatto chissà quante volte – prosegue – Ma non avevo fatto i conti di come, da allora, il bosco e la campagna sono cambiati”.

    “Così – continua – nel cercare la via più breve per fare rientro a casa, a un certo punto ci siamo imbattuti in due bellissime sequoie, la cui esistenza mi era ignota”.

    Insieme con Carlo siamo così andati a vedere e fotografare le sequoie: un percorso a piedi impervio, ma alla fine eccoci davanti a questi due alberi, uno grande e, a pochi metri, l’altro un po’ più piccolo.

    A pochi passi scorre un torrente, fonte di vita. A occhi non esperti ci è sembrato che entrambi questi giganti verdi abbiano bisogno di essere “ripuliti” dalle piante infestanti che si attorcigliano lungo i tronchi.

    La sequoia più piccola è, inoltre, “soffocata” da cespugli cresciuto intorno, e un grosso albero secco rischia di crollarle addosso.

    Abbiamo appurato che la presenza di queste due sequoie è sconosciuta ai più: conosciamo bene quella lungo il corso d’acqua della Suganella che porta al Molino di Sugana, e quella di Villa Vindravana (Villa Fenzi) in via Scopeti.

    Adesso, appena “scoperte”, possiamo censire nel comune di San Casciano ben quattro bellissime sequoie. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua