spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giovedì 8 dicembre torna alla casa del popolo di Mercatale il “Mercatino di solidarietà”

    Ospiti speciali i lavoratori della GKN: dalle 15.30 incontro pubblico con l'aggiornamento della situazione e la presentazione del libro "Insorgiamo"

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Dopo tre anni di stop torna alla casa del popolo di Mercatale, giovedì 8 dicembre, il “Mercatino di solidarietà” (inizio la mattina alle 10, fino alle 18).

    Regali natalizi, addobbi, libri nuovi ed usati, oggetti vari: con ospiti associazioni che si impegnano su più fronti in nome della solidarietà.

    Ovvero Libera associazioni contro le Mafie, Gruppo Solidarietà Misericordia Mercatale, L’Amore di Matteo Coveri, Progetti cooperazione ARCI.

    Alle 12.30 “Pranzo del Gran Fritto”, con prenotazioni entro il 6 dicembre presso il bar del circolo e la pizzeria (055821422).

    Ospiti speciali i lavoratori della GKN: dalle 15.30 incontro pubblico con l’aggiornamento della situazione e la presentazione del libro “Insorgiamo”.

    I lavoratori chiedono inoltre al territorio di esprimersi a difesa di Gkn, a favore della fabbrica pubblica e socialmente integrata.

    Presso la casa del popolo mercatalina (fino all’11 dicembre) sarà presente l’urna per la consultazione popolare (ogni giorno ore 18-20.30, domenica anche ore 10-13, chiuso il lunedì).

    Giovedì 8 dicembre i lavoratori spiegheranno anche le motivazioni della consultazione popolare.

    Info: 055821422 – 3470324309.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...