spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Gli ultimi 8 anni di vita di Sira Alisi nell’Rsa Villa San Martino: il ringraziamento dei familiari

    Si è spenta a fine febbraio. La famiglia vuol ringraziare pubblicamente la struttura dove ha vissuto con serenità e cura l'ultima fase della sua vecchiaia

    SAN CASCIANO – Il 23 febbraio scorso è venuta a mancare nella Residenza Sanitaria Assistita Villa San Martino, a San Casciano, Sira Alisi: qui, per otto anni, era stata ospite.

    Sira non era nata a San Casciano, ma fin da subito si era inserita bene in compagnia degli altri ospiti.

    Questo grazie alle amorevoli cure da parte del personale della struttura, sia per l’attenzione da parte della direzione.

    E’ così riuscita, in questi ultimi anni, a passare giorni sereni: inserendosi in quelle attività per lei possibili, grazie all’aiuto degli animatori che con affetto e professionalità le sono stati vicini.

    Anche negli ultimi giorni della sua vita, ricevendo fino all’ultimo momenti di affetto da parte di chi l’ha assistita.

    Il figlio Stefano, la nuora Sandra e le nipoti Viola (con il piccolo Tommaso) e Bianca, ringraziano tutto il personale per l’impegno e la dedizione che hanno avuto per mamma e nonna Sira.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...