spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 25 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Infortunio sul lavoro a San Casciano: donna ferita gravemente a una mano

    Nella zona del Bardella: 49 anni, soccorsa prima dal personale di una ambulanza della Misericordia di San Casciano, poi con l'elisoccorso Pegaso. Che l'ha portata a Careggi in codice giallo

    SAN CASCIANO – Grave infortunio sul lavoro in una macelleria alla periferia di San Casciano, in località Bardella, poco dopo l’ora di pranzo di oggi, venerdì 17 marzo.

    Qui una donna, 49 anni, mentre stava lavorando con un macchinario, sarebbe rimasta incastrata con una mano. Rimanendo gravemente ferita.

    Sul posto è intervenuta un’ambulanza della Misericordia di San Casciano, con l’equipaggio “India”, con infermiere e volontari a bordo.

    La situazione è apparsa subito seria, tanto che è stato fatto alzare il volo l’elisoccorso Pegaso dalla piazzola dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

    Elicottero in poco tempo è atterrato su una piazzola in via Ungaretti, dietro la scuola primaria “Niccolò Machiavelli”, vicino alla circonvallazione.

    Lì è arrivata l’ambulanza: infermiere e volontari, insieme al personale dell’elisoccorso, hanno trasportato la donna a bordo dell’elicottero.

    Il Pegaso è subito volato all’ospedale di Careggi: dove ha fatto ingresso in codice giallo.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...