spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Il presepe e i suoi personaggi”: domenica 11 dicembre si inaugura la mostra al CRC di Chiesanuova

    Tutto il programma di una super rassegna che, per queste festività natalizie, farà diventare la frazione sancascianese la "capitale del presepe"

    CHIESANUOVA (SAN CASCIANO) – Domenica 11 dicembre si inaugura (alle ore 16) al CRC Chiesanuova, alla presenza del sindaco di San Casciano Roberto Ciappi di Monsignor Marco Domenico Viola (in rappresentanza dell’Arcidiocesi Fiorentina, vicario per la Carità e Priore della Basilica fiorentina di San Lorenzo), la mostra “Il presepe e i suoi personaggi”.

    La rassegna, voluta fortemente dal CRC di Chiesanuova in collaborazione con “Il Paese dei Balocchi”, ha il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana, Comune di San Casciano, Arcidiocesi di Firenze e Associazione Italiana Amici del Presepio di Roma: ed è una rassegna che si differenzia da tante altre consimili per numerose motivazioni.

    Prima di tutto prende in esame le tre grandi aziende produttrici di presepi ancora esistenti da oltre un secolo, situate tutte nella Valle della Lima, in provincia di Lucca: Fontanini, Barsanti, Marchi.

    In secondo luogo la mostra mette in evidenza oltre alle Natività, come dice il titolo, i suoi personaggi. Veri attori incontrastati del presepio stesso.

    Ma tante altre saranno le curiosità che potremo ammirare nelle teche poste nella sala del Circolo Ricreativo Culturale di Chiesanuova in via Filippo Brunelleschi 29 per queste feste natalizie.

    Una grande nuvola bianca creata da Opera Set ci accoglierà all’ingresso, con l’Arcangelo Gabriele che la sovrasta e che fa parte del Presepio che Fontanini ogni anno espone in piazza San Pietro, a Roma, durante le festività natalizie. E che in misura più piccola verrà allestito con tanto di capannuccia.

    Vedremo, suddivisi come una grande enciclopedia, i vari modellati dei tanti personaggi che popolano i presepi: come contadini che falciano il grano, arano la terra, potano le piante, raccolgono la frutta, vendemmiano, pigiano l’uva, svinano.

    E poi pastori con le loro capre, pecore, agnelli, aie dei contadini con gli animali da cortile, bambini, donne, suonatori di zampogna,con figure in varie misure di questo meraviglioso e affascinante mondo.

    Ma ancora curiosità susciteranno le statuette in terracotta dell’Istituto Militare dell’Associazione soldati feriti nella prima guerra mondiale, che trascorrevano il tempo negli ospedali militari producendo questi esemplari per il loro sostentamento nel lontano 1918.

    Passando a Barsanti, la sua arte della statuetta in gesso ci farà scorgere i bellissimi esemplari creati per la Regina Elisabetta, che facevano parte del Presepio che ogni anno veniva allestito nella sua residenza invernale nel castello di Sandringham; oppure quelli della mostra allestita al Quirinale ed inaugurata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e che rappresentavano l’arte dell’artigianato toscano.

    La fabbrica Euro Marchi invece ci farà fare un balzo nel presente quando con l’avvento della plastica negli anni 60’: tutti gli stampi per le figure in cartapesta vennero riconvertiti in questo materiale, ma non persero il loro suggestivo fascino salvaguardando la produzione con i valenti scultori Leandro Rontanini e Raffaello Simonetti.

    Un omaggio anche a tutta la comunità di Chiesanuova, con tre presepi creati dalla scuola dell’infanzia, dall parrocchia di San Donato e dal circolo ricreativo culturale.

    Ma trovandoci nella patria incontrastata del… pinolo, ecco che sarà riprodotta in movimento una scena del “Cercatore di Pinoli” creata da Maria Puccini di Bagni di Lucca.

    Il nutrito programma della inaugurazione prevede anche una performance del gruppo di ballo Sancaballet e, per sabato 17 dicembre, alle ore 16 una conferenza-incontro del grande esperto Franco Paoletti sulla tradizione dei presepi in Toscana e sul loro restauro.

    La rassegna è stata resa possibile con il contributo di Pro Loco di San Casciano, Rotary Club San Casciano Chianti, Unipol Sai Chianti Valdelsa.

    Orario: lunedì, martedì, mercoledì su prenotazione telefonica; giovedì e venerdì 18-21;
    sabato e festivi 16-21; il 24 e 31 dicembre chiusura ore 21; Natale chiusura completa; 6 gennaio 2023 chiusura ore 21.

    Info: 3358267032.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...