domenica 9 Maggio 2021
Altre aree

    Il sindaco Ciappi: “Sono 2.268 i sancascianesi under 80 ad aver ricevuto la prima dose di vaccino”

    Il punto del primo cittadino sancascianese: "A questi vanno aggiunti poi tutti gli over 80 che sono stati vaccinati dai rispettivi medici di famiglia"

    SAN CASCIANO – “Sono 2.268 i sancascianesi sotto gli 80 anni che hanno ricevuto la prima dose del vaccino”.

    Lo dice il sindaco di San Casciano, Roberto Ciappi, che fa il punto dal punto di vista quantitativo sull’andamento della campagna di vaccinazione anti Covid-19 nel comune sancascianese.

    “Stiamo parlando – precisa – di personale scolastico, forze dell’ordine, personale medico e sanitario e pazienti con elevata fragilità”.

    “A questi – riprende – vanno aggiunti tutti quelli che i medici di medicina generale continuano a somministrare ogni settimana”

    Quindi, considerando il consistente aumento di velocità in questo settore specifico nell’ultima settimana-dieci giorni, non si può azzardare l’ipotesi che siano ben oltre 3.000 i sancascianesi ad aver ricevuto la prima dose di vaccino.

    “Vi ricordo – conclude il sindaco – che sul sito della Regione Toscana (qui) potete monitorare quali categorie possono prenotarsi (qui invece le prenotazioni, n.d.r.)”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...