spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 5 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In memoria di Paolo Mugnaini un premio di ricerca per lo studio del trapianto di polmone

    Il ricordo del 32enne sancascianese scomparso nel 2019 rimane vivo guardando al futuro: consegnato all'AOU Le Scotte di Siena

    SAN CASCIANO – Un premio di ricerca donato in memoria di Paolo Mugnaini, il sancascianese scomparso a 32 anni nel 2019, all’Azienda Ospedaliera Universitaria Le Scotte di Siena.

    Un premio di ricerca per il trapianto di polmone, consegnato alla dottoranda Miriana D’Alessandro, per approfondire i suoi studi all’estero.

    Il premio è stato assegnato durante l’evento “20 anni di Trapianto Polmonare a Siena: uno sguardo verso il futuro”, dedicato ai giovani medici in formazione, che si è svolto venerdì 30 luglio presso il centro didattico dell’ospedale Santa Maria alle Scotte.

    A cui hanno partecipato tutti i professionisti impegnati nel Programma Trapianto di Polmone, insieme al rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati e al direttore generale dell’Aou Senese, Antonio Barretta.

    L’evento è stato organizzato dalla professoressa Elena Bargagli, responsabile del Centro per le Malattie Rare Polmonari e il premio è stato devoluto dalla  onlus “Un soffio di speranza – Il sogno di Emanuela” che ha sede a Bottegone Pistoia dalla fine del 2012 per ricordare Emanuela Agresti, scomparsa a causa di una grave malattia polmonare, la fibrosi polmonare idiopatica.

    Paolo Mugnaini

    La onlus nasce per volontà del marito Fabrizio Andreotti, dei genitori, dei familiari e di un gruppo di amici, con l’obiettivo di raccogliere fondi per finanziare borse di studio dedicate alla ricerca.

    E, in questa occasione, i fondi sono stati donati dalla famiglia Mugnaini Tomberli, in  ricordo di Paolo Mugnaini, venuto a mancare proprio a causa della fibrosi polmonare.

    Il premio è stato consegnato dal presidente della onlus, Fabrizio Andreotti, insieme alla trapiantata di polmone Daniela Gorini, in rappresentanza di tutti i trapiantati della Aou Senese e dei pazienti con fibrosi, e da Giuditta Tomberli Mugnaini.

    Nel corso dell’evento hanno preso la parola anche i giovani medici che rappresentano il futuro del trapianto polmonare a Siena: i medici in formazione Marco Guerrieri, Lisa De Leonibus, Martina Armati, la dottoranda Miriana D’Alessandro, vincitrice del premio, l’assegnista Laura Bergantini, lo pneumologo contrattista Felice Perillo e la dottoressa Lucia Cassioli.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...