spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 29 Maggio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    In ricordo di Antonio Zecchi: una mostra speciale al Museo Ghelli di San Casciano

    In memoria di uno dei fondatori del Gruppo Culturale "La Porticciola". Di un uomo che è sempre andato alla scoperta della bellezza di San Casciano

    SAN CASCIANO – Una mostra in ricordo di un sancascianese che conosceva e amava tutti gli angoli più belli del paese.

    Viene inaugurata oggi, sabato 14 maggio, al Museo “Giuliano Ghelli”, in via Roma 37.

    Si tratta di una raccolta di quadri e disegni dal tema “Le forme, i colori, il paese” di Antonio Zecchi, venuto a mancare nel novembre 2020 all’età di 92 anni.

    Zecchi è stato uno dei fondatori del Gruppo Culturale “La Porticciola” dove, oltre a dedicare molto del suo tempo libero organizzando assieme ad altri membri, mostre e altri eventi, era in continua ricerca di nuove storie di un paese che ormai non esiste più.

    Amava in modo particolare dipingere: i suoi quadri ancora oggi si trovano appesi nelle case dei sancascianesi.

    Bravo anche nel creare disegni sulla carta velina, era ricercato da importanti aziende che gli chiedevano veline con impressi disegni floreali (e non solo); disegni che poi erano riportati su pregiate stoffe e rifiniti dalle ricamatrici.

    Suoi sono i simpaticissimi e ironici bozzetti realizzati negli anni ’55-’60 per le contrade quando c’era la Sagra dell’Uva.

    Inoltre, disegnava per le vie principali le figure per le infiorate in occasione della processione del Corpus Domini, oltre alla realizzazione di bozzetti per i Sepolcri del Giovedì Santo per la chiesa del Suffragio e della Misericordia.

    Ed ecco che grazie alla proposta dell’assessore per la valorizzazione delle risorse artistiche, storiche e culturali, Maura Masini, con i familiari di Antonio Zecchi e con la collaborazione del Gruppo Culturale “La Porticciola”, è nata la mostra che è stata inaugurata sabato 14 maggio alle 11..

    La mostra rimarrà aperta fino al 29 maggio al Museo Giuliano Ghelli, con questo orario: sabato e domenica 10-13 e 17-19. Ingresso libero. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...