spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rimessa agricola in via Mura in fiamme: salvati gli animali in un annesso confinante

    Intervento de La Racchetta e vigili del fuoco. Proprietario e vicini salvano asina, cavalli e alcuni piccoli gattini

    CALZAIOLO (SAN CASCIANO) – Una colonna di fumo nero si è elevata sulla collina che guarda il versante del Calzaiolo dopo le 12.30 di domenica 7 agosto.

     

    A fuoco una rimessa agricola in via Mura, che conteneva balle di paglia, fieno e vari attrezzi agricoli.

     

    A poca distanza la recinzione dove si trovava Rosalia (un’asina), dei cavalli e alcuni gattini di pochi mesi.

     

    Ad accorgersi di quanto stava accadendo è stato il proprietario che stava eseguendo dei lavori nel campo. Immediatamente ha dato l’allarme mettendo in sicurezza gli animali, aiutato da dei vicini di casa che si sono precipitati in suo aiuto.

     

    Distendendo anche una "gomma" per l'acqua dalla loro abitazione fino al luogo dell’incendio, cercando di fermare per quello che era possibile le fiamme.

     

    Sul posto sono intervenute alcune squadre di volontari della Protezione Civile de “La Racchetta” di San Casciano e, subito dopo, una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento del Ponte all’Indiano.

     

    Il pronto intervento di entrambi ha impedito che le fiamme attaccassero altri annessi e il campo. Al momento non è dato sapere se l’incendio sia di origine dolosa. Ingenti i danni mentre gli animali, grazie alla tempestività del proprietario e dei vicini, sono stati tutti salvati.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...