giovedì 2 Luglio 2020
Altre aree

    La Capanna del Gallo compie un anno: “Grazie a tutti, ci avete regalato tantissime emozioni”

    L'osteria di campagna nel borgo di Fabbrica, fra la Sambuca e Montefiridolfi, rilancia: nuovi piatti, tanta passione, un'aia splendida affacciata sul Chianti

    FABBRICA (SAN CASCIANO) – E’ passato un anno da quando quel vecchio annesso agricolo a Fabbrica, borgo di case fra la Sambuca e Montefiridolfi, è divenuto un luogo del gusto e della convivialità.

    Un vecchio annesso, una “capanna” come si diceva un tempo, con di fronte un’aia di quelle dove una volta si ballava e si stava a veglia.

    La Capanna del Gallo compie un anno: una osteria di campagna, in cui Maria, Elena, Stefano, Matteo e tutto lo staff, mettono anima, passione e cuore.

    “È già passato un anno – dicono – Un anno in parte difficile, come vi potete immaginare, ma anche fantastico!”.

    “Perché le soddisfazioni che ci avete regalato nel venire a scoprirci – tengono a dire – a degustare i nostri piatti ed a passare momenti indimenticabili da noi, sono state tantissime. Ci hanno emozionato!”.

    “E’ grazie a queste emozioni – concludono – se oggi siamo ancora qua con tanta voglia di ripartire e farci scoprire nuovamente. Grazie a tutti, vi aspettiamo!”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...